fbpx
Home CasaVerdeSmart Come tenere a bada i consumi durante l’isolamento forzato: i consigli di...

Come tenere a bada i consumi durante l’isolamento forzato: i consigli di iotty

E’ vero: dobbiamo stare a casa, ma al contempo bisogna mettere in conto anche un inevitabile aumento dei consumi energetici. Si può fare attenzione il più possibile, ma vivere in casa per 24 ore non è di certo come viverne la metà.

Purtroppo, non sappiamo ancora per quanto tempo ci troveremo in questa situazione, per questo conviene mettere in campo sin da subito una serie di comportamenti virtuosi che ci consentano di tenere sotto controllo i consumi e, per quanto possibile, li ottimizzino.

Il riscaldamento non è un gran problema, visto che ormai è arrivata la primavera, per quanto riguarda i consumi elettrici, invece, si può partire da qualche evergreen, come usare razionalmente lavastoviglie e lavatrice, usare il meno possibile gli elettrodomestici datati e, ovviamente, non lasciare le luci accese.

Per quanto riguarda proprio le luci, una cosa molto intelligente è passare a lampadine con tecnologia LED, vero e proprio punto di partenza per chi vuole tenere sotto controllo i consumi. Ma c’è anche bisogno, per perfezionare il tutto, di un sistema che gestisca l’illuminazione in modo intelligente, al fine di evitare sorprese alla prossima bolletta.

L’azienda iotty, che opera nel mondo della smart home, ha recentemente condiviso quattro consigli su come usare l’Interruttore Intelligente di propria produzione (ve ne abbiamo parlato qui) per non avere sorprese in bolletta. Ve li riportiamo qui di seguito.

Come tenere a bada i consumi durante l’isolamento forzato dal coronavirus

1. Bambini distratti per casa? Le luci le spegne iotty

I bambini sono a casa da scuola e chi ha figli sa bene quanto siano distratti e si dimentichino sempre di spegnere le luci. Quando insistere non basta, ci pensa iotty: è sufficiente impostare l’automazione ‘Risposta a evento’ e aggiungere un ritardo, per spegnere automaticamente le luci della stanza dopo un determinato lasso di tempo. In questo modo non si rischierà di avere le luci accese durante la giornata senza accorgersene.

2. iotty si accende (e spegne) in base al meteo

Statisticamente, la percentuale di belle giornate è destinata ad aumentare. Non ci sarà quasi bisogno di accendere le luci in casa per buona parte della giornata, quantomeno nelle stanze che godono di più luce naturale: anche in questo caso iotty può ottimizzare la gestione dell’illuminazione della casa, accendendo e spegnendo le luci in base alle condizioni meteo. Perché nelle giornate di sole non c’è bisogno di tenere accese le luci del giardino, né quelle delle stanze più luminose.

Come tenere a bada i consumi durante l’isolamento forzato dal coronavirus

3. iotty ‘va a ritmo’ di sole e luna

E’ tornata (finalmente) l’ora legale, ma con iotty lo spostamento delle lancette dell’orologio non è mai un problema. Grazie all’interessante automazione ‘Alba e Tramonto’, infatti, le luci si spengono in funzione di quando sorge il sole e si accendono nuovamente al tramonto. Tutto in maniera automatica: non ci si può sbagliare e il portafoglio ringrazia.

4. Retroilluminazione: bella e regolabile

Le placche iotty sono finemente retroilluminate, per un ulteriore tocco di classe e per permetterne la vista anche di notte. La retroilluminazione consuma pochissimo, ma nell’ottica dell’ottimizzazione dei consumi può essere configurata in modo da accendersi unicamente all’avvicinamento della mano.

Volete saperne di più? Qui trovate la nostra recensione dello Smart Switch di iotty. L’interruttore, nelle varie configurazioni e capacità di gestione di luci, apricancello e alimentazioni di diverso tipo, si può comprare anche su Amazon.

Offerte Speciali

Su Amazon iPhone SE 2020 è già al prezzo più basso: 464 €

iPhone SE 2020 64GB al prezzo minimo: 414,99€

Su eBay comprate in forte sconto tutti gli iPhone SE: prezzo da 414 euro, 85 euro meno del prezzo Apple!
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,734FansMi piace
93,861FollowerSegui