fbpx
Home Macity Eventi Evento Apple al NAB: Final Cut Studio 2 e Server

Evento Apple al NAB: Final Cut Studio 2 e Server

Pioggia di novità  per il video professionale di Apple al Nab dove sono stati introdotte una nuova versione di Final Cut per il mercato server, una nuova versione della suite per la produzione e postproduzione video, un nuovo Codec e anche una nuova applicazione per il controllo del colore.

L’evento che si è tenuto nella sarata di oggi è stato condotto da Rob Schoeben, Vicepresidente di Applicazioni e product marketing Apple che preannuciando “moltissimi annunci” ha cominciato con un filmato.

Nella fase successiva, dopo avere ricordato che ci sono ben 800.000 utenti registrati di Final Cut in tutto il mondo e con il software si produce qualsiasi tipo di contenuto video, Schoeben è passato al nocciolo, cominciando a presentare la novità .

Final Cut Server
Le primissime notizie riguardano l’introduzione di Final Cut Server: un software per chi si occupa del broadcasting di contenuti video o più in generale della gestione dei contenuti digitali che è accessibile in modalità  client sia da Mac OS X che da Windows: il prezzo al pubblico sarà  di 999 Dollari per una versione con 10 client o di 1999 Dollari per una versione con numero di client illimitato.

Adatto alla più piccola struttura video ma anche al grande broadcaster e con una gestione del workflow ottimizzata con una gestione basata sugli eventi.
Sarà  disponibile questa estate.

Final Cut Studio 2
Final Cut Studio viene aggiornato alla nuova versione 2 con gestione di PRORES 422, un nuovo codec per HD non compresso a 10 bit con dimensioni degli archivi paragonabili a quelli della definizione standard, ovviamente con nuovi prezzi e configurazioni.

All’interno la versione di Final Cut è la 6.0

Dispositivo di input IO-HD
Viene presentato un dispositivo di input IO-HD di AJA che sarà  disponibile da Luglio a 3495 dollari per la gestione degli ingressi SD e HD e la conversione di segnale: sul fronte una interfaccia a led e un display con due righe che mostra il tipo di segnale in ingresso e quello in uscita e sul retro una marea di collegamenti per tutte le tipologie di segnale audio e video.

Il dispositivo effettua l’upscaling di segnali e clip in bassa risoluzione rendendoli compatibili con risoluzioni e stream a livelli superiori. E’ portatile e potrà  essere utilizzato “sul campo” anche con un Mac Book Pro. Produce video compresso nel nuovo formato Prores 422.

Motion 3
Per tornare a Final Cut, ora Motion è integrato dentro Final Cut o perlomeno è possibile accedere ai suoi template, agli overlay di testo: in pratica è possibile gestire video non renderizzato con effetti e preview degli overlay senza alcun render.

Nuova gestione a plug degli effetti con tantissime novità  aggiunte e molti di questi vengono accelerati dalla scheda grafica montata sul Mac.

Arriva Motion 3 con l’aggiunta di tool per la navigazione, gestione delle sorgenti luminose e delle inquadrature nel mondo 3D.

Viene introdotto anche il painting con la sensibilità  alla pressione possibile con le penne di Wacom e altri produttori per cambiare il compartamento degli effetti nel tempo in modalità  “live”.

Viene anche semplificata la sincronizzazione dei movimenti.

Soundtrack 2.0
Nuova versione anche per Soundtrack che arriva alla 2.0 con una attenzione particolare alla gestione dell’audio multicanale e del surround.
Ora è possibile gestire un singolo progetto per l’audio 5.1 o quello stereofonico e si dispone di un un panner intuitivo con possibilità  di automazione.

L’applicazione dispone di plug-in per il surround e di una libreria di oltre 1.000 tracce musicali ed effetti in formato 5.1.

Compressor 3
Arriva anche Compressor 3 che accelera di 3X le sue prestazioni rispetto alla versione 2 con un esempio mostrato su un Mac Pro a 8 nuclei.
E’ in grado di codificare Mpeg2, H.264, VC-1, VMW e FLV.

Incluso nella versione rinnovata della suite anche il pacchetto di correzione colore Final Touch di SiliconColor che viene inserito a costo zero con il nome (poco fantasioso invero) di Color per una correzione colore automatizzata per tutto il flusso di lavoro.

Final Cut Studio Pro 2 contiene Color
Final Cut Studio Pro 2 conterrà  Final Cut Pro 6, Motion 3, Compressor 3, Soundtrack Pro 2, DVD Studio Pro 4 e una nuova applicazione denominata Color, specializzata nel trattamento del colore, su parametri come luminanza e crominanza attraverso pannelli a forma d’onda ed istogrammi e sofisticati settaggi.

Final Cut Studio Pro 2 sarà  in commercio da Maggio allo stesso prezzo della vecchia versione: 1299 Euro con un percorso di aggiornamento che prevede un costo di 499 Euro per il passaggio dalla versione 1 della suite o di 699 Euro da qualsiasi versione precendente di Final Cut Pro stand-alone.
Il prodotto (in lingua inglese) è già  acquistabile/prenotabile presso l’Apple Store online italiano.

Il sito USA di Apple ha già  online le presentazioni dei prodotti ed alcuni filmati esplicativi oltre alle specifiche delle nuove versioni di tutte le applicazioni della nuova suite.

Partite da questa pagina.

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,966FansMi piace
93,788FollowerSegui