Evento Apple, fari puntati sul consumer

L'evento Apple che si terrà  il 5 settembre avrà  una focalizazione consumer, ma sopratutto punterà  a fare molto rumore. Ecco tutti gli indizi disponibili.

L’evento di mercoledì prossimo conterrà  importanti novità  per il pubblico consumer. Questa è una delle poche certezze che si possono dedurre dalle scarne (per non dire inesistenti) anticipazioni in materia.

La principale riguarda, come abbiamo accennato, questa mattina, l’immagine che accompagna l’invito. Si tratta di una raffigurazione di coverflow, il sistema con cui iTunes presenta le copertine dei dischi e dei video sull’iTunes Store, il che dovrebbe lasciar immaginare che proprio nell’universo di iTunes e iPod si trova il nucleo degli annunci della prossima settimana. Un secondo segnale, anche questo riportato nel nostro articolo di questa mattina, giunge dalle copertine che sono raffigurate nell’invito. Almeno due di quelle sullo sfondo richiamano grafiche “Beatlesiane”; quella sul fronte, pur essendo in stile pubblicità  iTunes, pare presentare un chiaro richiamo, come si vede nell’immagine qui sotto, nei colori e nello stile a “Love”, una compilation rilasciata lo scorso anno.

Accanto ad un probabile accordo con la casa discografica dei Beatles (magari anche per il lancio di un iPod edizione speciale, come fu per gli U2), Apple potrebbe annunciare nuovi iPod video (i famosi iPod wide) e un restilyng degli iPod nano, accompagnati da un allargamento del mercato della sezione videoclip di iTunes. I tempi, in questo senso, sono più che maturi. Jobs lo scorso anno proprio a settembre presentava il catalogo Disney dicendo che presto la disponibilità  sarebbe stata allargata anche fuori dagli Usa; questo fino ad oggi non è avvenuto, ma come scriviamo in una notizia di questa mattina sullo store britannico sono apparsi nella notte diversi telefilm che in precedenza non erano disponibili.

Meno probabile che ci siano prodotti hardware in campo informatico o che si parli di iPhone, anche se non è da escludere qualche cenno al telefono e ad accordi in ambito europeo.

Quello che è certo è che quello di cui Jobs parlerà  dovrà  avere, nelle intenzioni di Apple, una grande risonanza. Per questo Cupertino terrà  l’evento non nella propria sede dove ha svolto, ad esempio, l’incontro del 7 agosto, ma al Moscone (dove si tengono i keynote del Macworld e della WWDC); per questo Apple Europa organizza un evento simile, con diretta via satellite del discorso di Jobs, a Londra a cui è invitata la stampa del Vecchio Continente, cosa che non aveva fatto per gli annunci di agosto.