fbpx
Home MacProf Foto Digitale Come scattare foto migliori con iPhone 6s e iPhone 6s Plus

Come scattare foto migliori con iPhone 6s e iPhone 6s Plus

Scattare foto migliori con iPhone 6s e iPhone 6s Plus è molto semplice ma richiede una condizione fondamentale: conoscere e saper sfruttare al meglio tutte le novità introdotte dall’ultima generazione di iPhone 6s e iPhone 6s Plus.

In questo articolo ci concentreremo dunque non tanto sulle caratteristiche “storiche” dello smartphone della Mela, ma sulle novità presenti solamente sui due modelli di nuova generazione, fornendo alcuni consigli e suggerimenti per poter sfruttare ogni opzione e riuscire così a scattare foto migliori con iPhone 6s e 6s Plus.

Se è vero che “sapere è potere”, conoscere le novità e le caratteristiche essenziali dei nuovi smartphone di Cupertino è essenziale per poter ottenere buoni risultati dal punto di vista fotografico.

Scattare foto migliori con iPhone 6s e iPhone 6s Plus: Live Photos

Come ben saprete le Live Photos sono una delle novità principali sugli iPhone 6s: le Live Photos permettono di immortalare una sorta di mini-clip di 3 secondi, con gli istanti successivi e precedenti all’immagine che si vuole scattare.

Scattare una “foto viva” significherà catturare un istante specifico cui si aggiungerà un secondo e mezzo precedente e un secondo e mezzo successivo all’istante catturato. Per utilizzare al meglio questa tecnologia è bene tenere a mente il suo funzionamento ed adattare il proprio stile fotografico a questa caratteristica.

Live Photos è perfetta per la fotografia da strada, soprattutto in situazioni in cui il momento decisivo non è improvviso ma atteso. Il consiglio è quindi quello di scegliere con attenzione la composizione, il quadro all’interno del quale attendere che accada qualcosa.

Scattare foto migliori con iPhone 6s e iPhone 6s Plus live photos
Dopo ore di attesa ecco finalmente il momento decisivo

La caratteristica si presta particolarmente nelle composizioni costruite, dove il fotografo sceglie la scena di ripresa in attesa del verificarsi di un evento o dell’arrivo di uno specifico soggetto.

Essere in grado di aspettare ed immaginare quello che può accadere vi dà un vantaggio che potrete sfruttare a vostro favore, scegliendo quando effettuare lo scatto e catturare i tre secondi fondamentali per la vostra immagine.

Live Photos è perfetta in fotografia “costruite”: se avete in mente una composizione e un soggetto, potete con precisione immaginare e realizzare lo scatto senza difficoltà, raccontando una piccola storia in un mini-clip da 3 secondi, non diversamente da quanto è possibile fare ad esempio con Vine, sebbene in quel caso i secondi siano 7.

Ovviamente l’interesse maggiore le Live Photos ruota attorno ai movimento, al cambio di scena e al dinamismo, non certo sui soggetti statici. Anche in questo caso saper prevedere ciò che può accadere è un valore aggiunto anche se in alcuni casi la possibilità di cogliere un momento imprevedibile può portare a risultati stupefacenti.

Scattare foto migliori con iPhone 6s e iPhone 6s Plus: Massima Risoluzione

I nuovi iPhone 6s includono il nuovo sensore da 12 MP, che aumenta la risoluzione delle immagini ma migliora anche le prestazioni in scarsità di luce. Anche queste caratteristiche possono essere sfruttate al meglio nella composizione delle immagini.

Potrete provare ad osare di più in scarsità di luce, temendo meno presenza di rumore e provando a regolare manualmente l’esposizione in scarsità di luce, equilibrando la presenza di zone d’ombre e zone chiare. Se avete a disposizione un supporto, come un treppiede, potrete scattare regolando gli ISO al valore più basso e aumentando il tempo di esposizione, per contenere al meglio il rumore.

Il nuovo sensore include anche la tecnologia Focus Pixel (messa a fuoco con rilevazione di fase) nel tap-to-focus: significa che potrete utilizzare il vostro schermo per decidere dove impostare la messa a fuoco in maniera più rapida.

Questo vi consentirà di comporre al meglio lo scatto anche nel caso di soggetti in movimento, toccando il soggetto sullo schermo e scattando immediatamente, grazie all’autofocus più rapido ed efficace nell’agganciare il soggetto dell’immagine.

Scattare foto migliori con iPhone 6s e iPhone 6s risoluzione
In questo caso riuscireste a mettere a fuoco il vostro soggetto molto rapidamente… anche se troppo tardi

Una maggior risoluzione significa anche la possibilità di scattare immagini più dettagliate e limitare l’uso dello zoom digitale. Il consiglio è quello di non usare mai lo zoom digitale per avvicinare il soggetto della vostra immagine ma di scattare sempre l’immagine dalla prospettiva reale ed avvantaggiarsi poi della maggior risolutezza del sensore in fase di post produzione, ritagliando l’immagine.

L’aumento di risoluzione si fa sentire anche per le foto Panoramiche: i vostri panorami con iPhone 6s e iPhone 6s Plus ora possono raggiungere fino a 63 megapixel, il che significa più dettagli e possibilità di effettuare eventuali ritaglia senza perdere risoluzione.

Scattare foto migliori con iPhone 6s e iPhone 6s Plus: Selfie con schermo

L’ultima grande novità per i nuovi iPhone 6s e 6s Plus è la possibilità di utilizzare lo schermo come flash per la fotocamera frontale. Contestualmente anche la fotocamera frontale, ora rinominata FaceTime Camera, ha subito un’evoluzione, presentando 5 MP di risoluzione rispetto agli scorsi 1.2 MP.

Questo significa selfie migliori e molto più dettagliati. In particolare l’utilizzo dello schermo come flash frontale apre diverse possibilità per gli autoscatti. Il flash a schermo potrà essere utilizzato in particolare quando vi trovate in interni, dove solitamente l’illuminazione è scarsa, oltre che in paesaggi notturni.

iPhone 6s e iPhone 6s Plus saranno in grado non solo di rilevare la luce ambientale, ma anche di generare un True Tone Flash calibrato sulle condizioni ambientali rilevati, sfruttando contemporaneamente un’illuminazione tre volte superiore alla media dei flash tradizionali.

Scattare foto migliori con iPhone 6s e iPhone 6s Plus Selfie
Solo selfie perfetti con i nuovi iPhone

Il consiglio è comunque quello che non tenere iPhone particolarmente vicino al vostro viso, per non eccedere nella luce riflessa; l’ideale è provare più scatti con il telefono a differenti distanze dal viso (per quanto vi è consentito dalla lunghezza del vostro braccio o di un selfie stick) e scegliere poi lo scatto preferito.

Inoltre in alcune situazioni, considerato il sensore ora più performante, valutate la possibilità di non usare il flash per i vostri selfie, ma preferire la modalità di scatto in alta gamma dinamica (HDR), restando più immobili possibili durante la ripresa, magari aiutandovi con la funzione conto alla rovescia dell’autoscatto.

Infine, il flash può essere usato in maniera proficua anche nel caso di selfie in scene molto contrastate, dove il vostro visi finirebbe irrimediabilmente oscurato o lo sfondo con le alte luci bruciate. In questi casi potete provare ad impostare l’esposizione sullo sfondo e illuminare il vostro volto con il flash, oppure tentare sempre con la modalità di scatto HDR, scegliendo poi il risultato che più vi aggrada.

Offerte Speciali

Su Amazon torna Mac mini M1 in pronta spedizione

Mac mini M1 con SSD 256 GB al minimo storico: solo 744 € su Amazon

In offerta con sconto di più di 50 € su Amazon il recentissimo Mac mini con processore M1: 8 core grafici e 8 core di calcolo con SSD da 256 GB per sfruttare al massimo anche macOS Big Sur.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,805FansMi piace
93,071FollowerSegui