HP attacca Apple con una campagna che prende di mira il Mac Pro

HP promuove le sue workstation mettendolole a confronto con i Mac Pro e invitando gli utenti Apple a passare dalla sua parte. “I tempi dei Mac Pro scelti come strumenti di default dai professionisti della creatività stanno per volgere al termine”.

HP attacca Apple e cerca di convincere i professionisti legati ai Mac Pro a passare dalla sua parte. Lo fa notare il sito Archintosh evidenziando mail dal reparto marketing di HP inviate ad alcuni utenti e specifiche sezioni del sito HP con titoli del tipo: “Perché i professionisti si stanno spostando dal Mac alla Z” (la “Z” è il riferimento a una serie di workstation di HP). Una specifica pagina web del sito HP dedicata all’iniziativa e denominata “Mac to Z” mostra i vantaggi delle workstation HP, evidenziando la loro (presunta) superiorità rispetto ai Mac Pro, citando storie di clienti quali società specializzate in effetti speciali per Hollywood e altre ancora che si occupano di broadcasting e film editing.

La campagna di marketing di HP dovrebbe suonare come un campanello di allarme per Apple, troppo impegnata sul fronte consumer e poco o per nulla attenta nei confronti dei professionisti che usano Mac. L’ultimo Mac Pro è stato presentato a dicembre del 2013 e l’unico update potenzialmente possibile, quello con i chip Haswell-EP è stato ignorato o non ritenuto sofficemente valido da Apple. Poiché chip Skylake specifici non arriveranno prima di gennaio del prossimo anno, è probabile che un nuovo Mac Pro non si vedrà prima di allora…

HP-MacProblitz1 makemovetoZ