HP, le soluzioni Device as a Service (DaaS) anche per Apple

HP ha annunciato l'espansione di Device as a Service (DaaS), un servizio che promette di incrementare la produttività dei dipendenti in azienda e l'efficienza IT con "soluzioni di elaborazione di eccellenza". Hardware, accessori, fino a servizi del ciclo di vita e supporto, con un singolo contratto e a un prezzo fisso per dispositivo.

HP DaaS
[banner]…[/banner]

HP ha annunciato l’espansione di Device as a Service (DaaS), un servizio che promette di incrementare la produttività dei dipendenti e l’efficienza IT con “soluzioni di elaborazione di eccellenza”. Il servizio offre hardware, accessori, fino a servizi del ciclo di vita e supporto, con un singolo contratto e a un prezzo fisso per dispositivo.

Nella nuova offerta di HP sono inclusi: iPhone, iPad, Mac e altri dispositivi Apple, permettendo agli utenti di legare “iPhone, iPad, Mac e altri dispositivi Apple” al “supporto di primo livello di HP”. I piani di HP consentono di scegliere una combinazione di dispositivi e accessori per la propria azienda e i propri utenti, ottimizzare le risorse e gli asset IT, offrendo un portafoglio completo di servizi che copre ogni fase del ciclo di vita dei dispositivi, dall’inizio alla fine, per i dispositivi HP e anche di altri marchi.

Bill Avey, global head e general manager responsabile Personal Systems Services di HP ha spiegato: “I nostri clienti cercano nuovi modi per gestire meglio l’espansione di dispositivi e sistemi operativi tra i dipendenti”. “Con il lancio di DaaS per Apple, Hp offre una soluzione leader di gestione multi-OS alzando l’asticella nella fornitura dei servizi”. “Il nostro supporto esteso per ambienti con sistemi operativi multipli per ogni fase del ciclo di vita dei dispositivi, in combinazione con la nostra continua espansione nel settore VR e di data analytic, consente di offrire soluzioni smart, semplificate per la moderna forza lavoro, permettendo nuove opportunità di crescita per i nostri clienti, i nostri partner del canale e le nostre attività”.

I piani previsti da HP offrono supporto hardware, possibilità di attivare HP un account Delivery Manager per il supporto integrato e controlli periodici, analisi e gestione dinamica (inventario di hardware e software e monitoraggio dello stato, Dashboard con analisi e report, stato di sicurezza e conformità, un HP Service Agent proattivo che ti aiuta a monitorare e a gestire il parco di prodotti, analisi predittiva) e altro ancora. Ulteriori servizi per il ciclo di vita offrono soluzioni che riguardano progettazione e pianificazione, installazione e contrassegno degli asset, imaging, Tech Cafe e cancellazione e smaltimento sicuri.

HP stima che entro il 2020 ci saranno nove miliardi di dispositivi connessi, con una media di quattro dispositivi per utente. Gli ambienti con sistemi operativi multipli stanno diventando sempre più comuni e l’azienda vuole poter offrire soluzioni di supporto end-to-end ai propri clienti.