Huawei presenta Storysign, l’app che insegna a leggere ai bambini non udenti

Huawei punta sull'accessibilità e presenta StorySign, un'app che permette di leggere la favola della buonanotte ai bambini non udenti.

Huawei presenta Storysign, l’app che insegna a leggere ai bambini non udenti

StorySign è un’app per aiutare i bambini non udenti a imparare a leggere. Huawei punta sull’accessibilità e presenta un software per migliorare la vita dei bambini non udenti e delle loro famiglie a partire da uno dei momenti più preziosi della giornata dei piccoli di casa: la favola della buonanotte. 

StorySign, sfruttando la potenza dell’intelligenza artificiale di Huawei, offre un’esperienza di lettura unica, in dieci lingue dei segni differenti. La storia raccontata nella lingua dei segni italiana è Tre Piccoli Coniglietti di Beatrix Potter e per ogni lingua è disponibile un classico della letteratura per bambini. Con l’aiuto di Star, un simpatico avatar animato, StorySign traduce il libro nella Lingua dei segni italiana pagina per pagina, offrendo un’esperienza di lettura unica, soprattutto per tutti quei bambini non udenti con i genitori che stanno ancora cercando di apprendere la Lingua dei Segni. 

Grazie alla potenza dell’intelligenza artificiale, alla funzionalità  di riconoscimento delle immagini e al riconoscimento ottico dei caratteri (OCR), StorySign cerca, dunque, di offrire ai non udenti la migliore esperienza di lettura possibile. Una volta impugnato lo smartphone, è sufficiente inquadrare il libro, perchè il riconoscimento delle immagini consenta all’app di individuare perfettamente le parole.

L’OCR garantisce la precisione del funzionamento. Le prestazioni dell’intelligenza artificiale inoltre aumentano la velocità con cui le pagine vengono caricate nell’app, ciò significa che i bambini non resteranno in attesa troppo a lungo per scoprire cosa accade in quella successiva.

Huawei presenta Storysign, l’app che insegna a leggere ai bambini non udenti

“In Huawei, crediamo fortemente nel potere dell’Intelligenza artificiale e nella differenza che la tecnologia può fare nel mondo”, commenta Andrew Garrihy, CMO Huawei Western Europe. “Abbiamo dato vita a StorySign per aprire i bambini non udenti alla lettura e per permettere loro di vivere, insieme alle famiglie, il momento della favola della buonanotte.

Speriamo che StorySign sensibilizzi tutti sulla difficoltà che i bambini sordi hanno a imparare a leggere e a scrivere. Ci auguriamo che le persone siano incoraggiate a donare e a supportare gli Enti di beneficenza con cui stiamo collaborando in tutta Europa”.

Per la realizzazione dell’app StorySign, che al momento è disponibile solo sul Play Store di Google e dalla App Gallery di Huawei, Huawei ha collaborato con Aardman, Penguin Readers, l’Associazione Sordi inglese, l’Unione Europea dei Sordi e, in Italia, il progetto è supportato anche da Ente Nazionale Sordi.