Il firmware 1.1.3 riporta in vita gli iPhone “brickati”

Tutti coloro che hanno sofferto assistendo alla trasformazione del loro iPhone in un ammasso di tecnologia inutile e privo di senso, potranno gioire nuovamente: il firmware 1.1.3 renderebbe nuovamente il cellulare utilizzabile.

Per caso siete fra i poveri sfortunati che, inconsapevoli dei rischi, hanno regolarmente aggiornato il loro iPhone 1.0.2 sbloccato al firmware 1.1.1, rendendolo un seducente mattone di metallo satinato?
Se avete fra le mani uno dei famigerati “iBrick” e non c’è stato verso di restituirgli le sue funzionalità , ora potrebbe esserci una soluzione: il firmware 1.1.3.

Alcune testimonianze sulla rete riporterebbero di effetti miracolosi del nuovo aggiornamento firmware per il cellulare Apple. Più di un utente avrebbe collegato il suo iBrick ad iTunes ed effettuato l’aggiornamento all’ultimo firmware. Con sorpresa, l’iPhone è uscito dal “bricking” e ha riacquisito tutte le sue funzionalità .

Valutando tali effetti, si potrebbe ipotizzare che il nuovo firmware vada a riscrivere non solo il firmware stesso del telefonino della Mela, ma anche la baseband, che, alterata dai programmi di unlocking, causava la mutazione del telefono in “mattone”.

Non ci è dato sapere se tale soluzione sia stata di proposito studiata da Apple per venire incontro a tutti i poveracci che non potevano più usare il loro iPhone se non come soprammobile, oppure se si sia trattato semplicemente di una scelta tecnica obbligata, per apportare le dovute modifiche al software del cellulare.

E’ in ogni caso è una bella notizia per tutti coloro che avevano perso le loro speranze e stavano rassegnandosi ad usare il loro iBrick come fermacarte.