iMac Pro include il primo cavo Lightning nero di Apple, gli Xeon top nel 2018

Nella confezione di iMac Pro non troviamo solamente tastiera, mouse e trackpad Magic di Apple in versione grigio siderale ma anche il primo cavo Lightning nero di Apple. Dal 14 dicembre si ordina con Xeon fino a 10 core, per i modelli top occorre aspettare l’inizio del 2018

imac pro cavo lightning nero Apple
[banner]…[/banner]

Oggi Apple ha annunciato l’avvio degli ordini iMac Pro per giovedì 14 dicembre anche in Italia: siamo ancora in attesa di conoscere i prezzi della macchina professionale nel nostro Paese ma dagli USA emergono altri dettagli. Inizialmente iMac Pro potrà essere acquistato con processori Intel Xeon da 8 e anche da 10 core ma per le versioni più potenti da 14 e fino a 18 core occorre invece aspettare l’inizio del prossimo anno.

Nelle impressioni iniziali con iMac Pro dello youtuber statunitense Marques Brownlee emerge anche una curiosità: nella dotazione della macchina è incluso anche il primo cavo Lightning nero di Apple. Si tratta di una edizione speciale studiata da Cupertino per abbinarsi a tastiera, mouse e trackpad Magic tutti in colorazione grigio siderale per abbinarsi perfettamente al colore dello chassis della macchina.

Nessun cambiamento però all’infuori della tinta: Apple continua a proporre il tradizionale cavo da USB-A a Lightning, ma mentre sui MacBook e MacBook Pro dotati solo di USB-C per usare questo cavo occorre un adattatore, su iMac Pro è possibile usarlo direttamente grazie alla presenza di tre porte USB 3.0. Secondo alcuni il cavo Lightning nero di Apple potrebbe essere proposto come accessorio separato su Apple Store, in contemporanea o poco dopo il rilascio di iMac Pro.

imac pro cavo lightning nero Apple
La configurazione messa a disposizione da Apple allo youtuber è iMac Pro con Intel Xeon 10 core da 3 GHz, 128 GB di RAM, SSD da 2 TB e scheda video AMD Radeon Pro Vega 64 con 16 GB di RAM. Nelle impressioni raccolte in una settimana di utilizzo la macchina non si è mai surriscaldata offrendo prestazioni estremamente elevate con carichi di lavoro pesanti per montaggio video e gestire file Raw, lavorando con applicativi come Final Cut Pro X, Adobe After Effects e altri ancora.