ING, la banca di Conto Arancio, tra le prime a usare Touch ID

ING, famosa per il Conto Arancio, è una delle prime banche in Europa a sfruttare Touch ID per autenticare l’utente nell’app di banking su iPhone. Altre funzioni in arrivo entro l’estate

ing conto arancio icon app iphone

Niente portachiavi che genera codici di sicurezza temporanei e nemmeno complesse password da ricordare a memoria. ING, il gruppo bancario olandese noto per il Conto Arancio, è tra le prime banche ad implementare l’uso del sensore impronte Touch ID di iPhone all’interno della propria app per iOS.

Da anni tutte le principali banche mettono a disposizione dei propri clienti app iOS per gestire le operazioni più comune di home banking direttamente dagli smartphone di Apple. Poche però, soprattutto nel Vecchio Continente, si sono mosse per tempo per sfruttare anche il sensore Touch ID. Ora i clienti ING in Olanda possono autenticarsi e usare l’app semplicemente poggiando il dito sul pulsante Home di iPhone 5s e modelli più recenti: si tratta della prima banca a rendere possibile l’autenticazione tramite impronta via Touch ID in Olanda e una delle primissime in Europa, oltre che nel mondo.

Persino nella futuristica Singapore l’implementazione di Touch ID all’interno di una app di mobile di banking è stata rilasciata dalla banca OCBC solo in questi giorni. Tornando a ING il gruppo ha dichiarato che prima dell’estate le funzioni saranno migliorate ed estese, per permettere agli utenti di autorizzare pagamenti via iPhone sempre con l’impronta Touch ID. In Italia l’app ING Direct permette da tempo di pagare i bollettini postali semplicemente fotografando con lo smartphone il codice sopra stampato, evitando così errori di trascrizione e velocizzando di molto la procedura, purtroppo nel momento in cui scriviamo non è dato sapere quando l’accesso con Touch ID verrà implementato anche nel nostro Paese.

https://www.youtube.com/watch?v=lCHG4pBEJMw&t=18

touch id ing home banking mobile