fbpx
HomeiPhoniaiPhoneiPod nano e iPod shuffle verso una convergenza di prodotti?

iPod nano e iPod shuffle verso una convergenza di prodotti?

Puntuali come solo sanno essere i cinesi quando si tratta di anticipazioni in fatto di accessoristica, arrivano a meno di una settimana dall’evento “musicale” di Apple le prime foto delle presunte custodie dei nuovi iPod. A fornire interessanti informazioni in merito è iLounge. Il sempre ben informato, quanto si tratta di iPod, sito americano, cita un rivenditore asiatico specializzato: X-Doria che mostra quelli che dovrebbero essere custodie di iPod touch e per iPod nano di sesta generazione.

Il modello per il presunto iPod touch è segnato (estetica non entusiasmante a parte) dall’atteso foro sulla parte posteriore per la webcam accanto alla quale potrebbe collocarsi, almeno a giudicare dalla forma del buco, anche un flash e un profilo curvilineo sul retro. Quest’ultimo dettaglio sarebbe una conferma a quanto detto nei giorni scorsi a proposito del case che non dovrebbe essere lo stesso di iPhone 4, ma, più o meno, quello del modello attuale.

Più controversa la questione inerente i presunti iPod nano di sesta generazione. Nella foto si vedono case quasi quadrati, di ridotte dimensioni con una parte frontale del tutto libera da copertura. Questo, con le dimensioni, sembra far supporre che si tratti del dispositivo al quale è destinato il mini touch screen visto di recente su Internet. In realtà, come giustamente nota iLounge, ci si può chiedere se si tratti dell’iPod nano o di una nuova versione dell’iPod shuffle dotato di schermo touch e di porta dock o se non si sia di fronte ad una svolta generazionale che porterà alla convergenza delle due gamme di prodotto.

Il tutto è, ovviamente, soggetto a conferma. In passato non è capitato raramente che alcuni costruttori di custodie abbiano provato ad indovinare le mosse di Apple, sfornando dei prototipi che non sono mai arrivati sul mercato per mancanza di un prodotto compatibile. Va anche ricordato che Cupertino in una recente conferenza stampa ha fatto intendere di avere stretto parecchio le maglie in fatto di informazioni ai suoi partner nel campo dell’accessoristica, trattendo informazioni fornite in precedenza (come dimensioni e profilo di iPod e iPhone non ancora rilasciati), questo per impedire che che dal profilo delle custodie si possano trarre anticipazioni utili a prevedere le mosse sul mercato. Questo è ad esempio accaduto per iPhone 4 di cui non si sono avute immagini di custodie prima del lancio.

top

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

Risparmiate 410 € su MacBook Pro M1 da 512 GB: 1299 euro

Su Amazon va ancora in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 410 euro per arrivare al prezzo minimo.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial