La NASA usa Sony PlayStation VR per allenare i robot nello spazio

Gli appassionati di videogiochi aspettano la realtà virtuale da anni ma quando arriverà finalmente nel 2016 avrà scopi e utilizzi molto più vasti. Questo avviene già oggi per Sony PlayStation VR impiegato a livello sperimentale dalla NASA per allenare e controllare i robot delle missioni spaziali. Nel filmato che riportiamo in calce in questo articolo, […]

Sony Project Morpheus

Gli appassionati di videogiochi aspettano la realtà virtuale da anni ma quando arriverà finalmente nel 2016 avrà scopi e utilizzi molto più vasti. Questo avviene già oggi per Sony PlayStation VR impiegato a livello sperimentale dalla NASA per allenare e controllare i robot delle missioni spaziali.

Nel filmato che riportiamo in calce in questo articolo, realizzato da Road to VR, un dipendente della NASA mostra come potrebbe funzionare in futuro il controllo remoto di un robot nello spazio.

Grazie a Sony PlayStation VR l’utente che indossa il visore di realtà virtuale ha una percezione completa a 360 gradi dell’ambiente in cui il robot sta operando. I controller Sony Move permettono di gestire azioni e comandi in modo molto più semplice e diretto rispetto a mouse e tastiera.

Per evitare le complicazioni dovute ai ritardi nelle trasmissioni tra Terra e Spazio e viceversa, quando l’operatore impartisce un comando questo viene subito visualizzato con un “braccio fantasma” del robot che mostra subito l’azione. Nella realtà il braccio robotico compie l’azione con un po’ di ritardo.

Oculus Rift e Sony PlayStation VR saranno lanciati nel 2016 insieme ad altri dispositivi di realtà virtuale, tra cui HTC Vive e altri ancora. Al CES di Las Vegas a gennaio scopriremo sicuramente nuovi dettagli e informazioni sui dispositivi VR, sui videogiochi e altri contenuti in arrivo.

Sony PlayStation VR 1200 1