fbpx
HomeHi-TechAndroid World«La TV Apple arriverà  a metà  2012»

«La TV Apple arriverà  a metà  2012»

Arriverà nel 2012 la iTV, la televisione di Apple che promette di rivoluzionare il settore: le sole voci che anticipano l’ingresso di Cupertino in questo campo sono state sufficienti per allarmare i più grandi nomi dell’industria delle televisioni e display. E’ questa la previsione contenuta in un nuovo report di Peter Misek, analista presso la società di ricerca Jefferies, riportato da AppleInsider. Le novità proposte da Misek sono due: innanzitutto un presunto anticipo sulla data di lancio di iTV, o come sarà chiamata la televisione di Apple. In secondo luogo l’analista indica per la prima volta il nome di Sharp come partner tecnologico e costruttore.

Prima di passare in rassegna le due novità rivelate di iTV occorre ricordare che Misek non vanta un curriculum brillante nelle previsioni delle cose della Mela. L’analista di Jefferies è stato tra i primi a pronosticare l’avvento di una televisione Apple, già diversi anni fa, ma finora con nessun successo. Il tema televisione Apple è comunque tornato alla ribalta grazie alle dichiarazioni rilasciate da Jobs al biografo Walter Isaacson: l’ex Ceo di Apple ha infatti dichiarato di aver studiato a lungo come rendere più semplice l’uso della TV e di essere finalmente arrivato alla soluzione del problema.

Secondo il New York Times la televisione Apple sarà disponibile in commercio solo verso la fine del prossimo anno o addirittura nel 2013: Peter Misek invece indica l’inizio della produzione già per il prossimo mese di febbraio, con finestra di commercializzazione individuata per la metà del 2012. Inoltre Misek indica per la prima volta non solo il costruttore Sharp ma addirittura l’impianto in cui le nuove televisioni Apple verranno costruite, lo stabilimento Gen 10 Sakai in Osaka.

Infine Misek nota che con la diffusione delle voci circa l’ingresso di Apple nel settore si è creato un vero e proprio subbuglio tra i costruttori storici di televisioni e display. L’analista sostiene che i nomi più importanti vogliono evitare a tutti i costi di essere colti impreparati, così come è avvenuto nel mondo della telefonia con iPhone e poi con iPad per i tablet. Senza riportare nomi, Misek sostiene che i colossi concorrenti stiano cercando di capire quale sarà l’arma vincente di Apple e che molti di questi stanno decidendo di adottare Android per realizzare TV più intelligenti e possibilmente più facili da usare per contrastare il prossimo prodotto di Apple. Sembra che la futura iTV della Mela sfrutterà Siri per permettere agli utenti di controllarne il funzionamento semplicemente parlando.

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

Risparmiate 410 € su MacBook Pro M1 da 512 GB: 1299 euro

Su Amazon va ancora in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 410 euro per arrivare al prezzo minimo.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial