Microsoft compra LinkedIn per 26 miliardi di dollari

Maxi operazione per Microsoft che compra il social network per professionisti LinkedIn per 26,2 miliardi di dollari. Una somma enorme, superiore alle acquisizioni di Nokia e Skype sommate insieme

LinkedIn
[banner]…[/banner]

Microsoft compra Linkedin per 26.2 miliardi di dollari. Ora fa parte del gruppo di Redmond il social network concepito per creare reti di contatti professionali che ha per scopo quello di creare e intrattenere relazioni online, sulla base di contatti lavorativi.

https://youtu.be/-89PWn0QaaY

Le due aziende fanno sapere che LinkedIn manterrà “il suo brand distintivo, la sua cultura e la sua indipendenza”. Jeff Weiner rimarrà CEO di LinkedIn riportando a Satya Nadella CEO di Microsoft. Reid Hoffman, presidente del consiglio, co-fondatore e azionista di controllo di LinkedIn, e Weiner, dicono di avere supportato completamente la transazione che sarà chiusa definitivamente entro quest’anno.

L’importo sborsato da Microsoft è impressionante, tenendo presente che la multinazionale di Windows ha speso 7,2 miliardi di dollari per comprare la divisione smartphone di Nokia e 8,5 miliardi di dollari per Skype. L’operazione è di grande portata ed è la prima del genere da quando Nadella ricopre il ruolo di Ceo di Microsoft.

microsoft compra linkedin
Da sinistra a destra: Jeff Weiner (CEO di LinkedIn)), Satya Nadella (CEO di Microsoft) e Reid Hoffman (Presidente del Consiglio di Amministrazione di LinkedIn)

Linkedin vanta 433 milioni di utenti in tutto il mondo, con una crescita del +19% su base annua. Il sito in questione, lo ricordiamo, copre centinaia di comparti economici in oltre 400 settori. L’iscrizione avviene sulla falsariga di Facebook, Twitter e simili; è possibile collegare il proprio account con altri, ottenendo visibilità, utile in particolare quando si cerca lavoro.

“Il team di LinkedIn” ha dichiarato Nadella, “ha creato un fantastico business incentrato nella connessione delle professionalità mondiali”; “insieme possiamo accelerare la crescita di LinkedIn, così come di Microsoft Office 365 e Dynamics (soluzioni aziendali proattive e predittive di Microsoft, ndr), “mentre cerchiamo di dare forza a ogni persona e organizzazione del pianeta”. Il suo omologo a Linkedin parla di “incredibili opportunità” per membri e clienti, spiegando di “non vedere l’ora che il nuovo raggruppamento sia attivo”.