Microsoft «Non vogliamo costruire auto a guida autonoma»

Microsoft non è interessata a costruire direttamente auto a guida autonoma, ma questo non significa che Redmond resterà a guardare

Il trend che vede diversi big del settore IT interessati alle auto a guida autonoma, non è di particolare interesse per Microsoft. Nel corso di un recente evento, un dirigente di Redmond ha detto esplicitamente che Microosft non è interessata al settore. Questo non significa mancanza assoluta di interesse ma piuttosto a collaborazioni che potrebbero consentire di offrire servizi per le auto.

Peggy Johnson, VP Esecutivo, Business Development di Microsoft, ha spiegato: “Non vogliamo costruire i nostri veicoli a guida autonoma, ma vorremmo rendere possibili veicoli a guida autonoma e assistita”. La multinazionale di Windows sarebbe in trattative con alcune case automobilistiche proponendo servizi e risorse utili alle auto. Microsoft vanta da tempo collaborazioni con nomi quali BMW, Fiat, Ford, Kia e Nissan e in passato ha anche mostrato una sua soluzione pensata per i cruscotti delle auto, un concorrente di CarPlay che è finito nel dimenticatoio ma che dimostra che l’azienda tiene d’occhio il settore.

Al CES di quest’anno è stato annunciato un progetto in collaborazione con HARMAN che permetterebbe di integrare Office nei sistemi di infotainment. Microsoft vede i veicoli come un modo nuovo per diffondere suoi software e servizi basati sul cloud, coerentemente con la strategia che segue da alcuni anni, tutta puntata sulla nuvola.

Microsoft