fbpx
Home Macity iTunes, Music & Video Monopolio iTunes: al via il processo, Apple rischia di pagare fino a...

Monopolio iTunes: al via il processo, Apple rischia di pagare fino a 350 milioni di dollari

Le prove di pace tra Samsung e Apple non allontaneranno per troppo tempo la società di Cupertino dai tribunali. Ed infatti, la casa della Mela dovrà nuovamente presentarsi di fronte alla corte per una vecchia class-action, presentata quasi un decennio fa da Thomas Slattery. L’accusa è, in sostanza, molto semplice: Apple avrebbe violato le leggi antitrust federali e le norme che regolano la concorrenza in California. Ecco le accuse rivolte a Cupertino.

La class action accusa in prima battuta Apple di aver obbligato i propri clienti ad utilizzare un iPod per ascoltare la musica acquistata da iTunes Store. Altresì, l’azione legale intentata nei confronti della della casa della Mela, contestava alla società anche di aver rifiutato di concedere in licenza la tecnologia DRM FairPlay ad altre società, rendendo impossibile su iPod l’ascolto di eventuale musica acquistata da store terzi, che non facessero appunto capo ad iTunes. Tali affermazioni sono state respinte e archiviate nel mese di dicembre del 2009 e, pertanto, ciò che rimane dell’accusa ad Apple è di aver cercato di mantenere il monopolio sul mercato dei lettori multimediali portatili e sulla musica scaricabile mediante aggiornamenti a FairPlay, il DRM che per anni ha legato indissolubilmente gli acquisti di iTunes ai soli dispositivi Apple.

In questo processo, che sarà chiamato innanzi la corte già la prossima settimana, giocheranno un ruolo fondamentale le deposizioni dello stesso Steve Jobs, effettuate nel 2011, oltre che i numerosi messaggi di posta elettronica, cui si è riusciti ad accedere dopo la presentazione dell’azione legale. A seguito di questo ennesimo procedimento, Apple potrebbe essere chiamata a risarcire oltre 350 milioni di dollari di danni. Uno dei messaggi di posta elettronica inviati da Steve Jobs sull’argomento, chiarisce la preoccupazione dell’allora CEO di Apple riguardo al lancio del negozio digitale di Music Match, così che si doveva essere sicuri che le canzoni scaricate da questa fonte non potevano essere trasferite su un iPod. Altra testimonianza chiave all’interno del processo dovrebbe venire dal capo marketing di Apple, Phil Schiller, e dai vertici iTunes, in persona di Eddy Cue.

Il processo prenderà il via martedì in California, dove i querelanti hanno richiesto  350 milioni di dollari i danni derivanti ai clienti che hanno acquistato iPod classic, iPod shuffle, iPod touch e modelli di iPod nano tra il 12 settembre 2006 e il 31 marzo 2009.

monopolio itunes

 

Offerte Speciali

PowerBeats Pro con sconto nel carrello su Amazon:

PowerBeats Pro con sconto nel carrello su Amazon: 186 euro

Su Amazon continua lo sconto sui PowerBeats Pro. Prezzo interessante per le versioni nero e blu.
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,422FansMi piace
95,277FollowerSegui