HomeHi-TechHardware e PerifericheFinal Cut Pro è un fulmine sui nuovi MacBook Pro

Final Cut Pro è un fulmine sui nuovi MacBook Pro

Volete avere un fulmine tra le mani quando montate video? Compratevi un nuovo MacBook Pro. È questo il messaggio che arriva da Peter Wiggins, esperto di montaggi che si occupa di gestire il sito web fcp.co, dedicato a Final Cut Pro. Wiggings ha eseguito una serie di test approfonditi primi di giungere a queste conclusioni e alla fine delle prove durate una settimana ha stimato che la macchina di nuova generazione è approssimativamente il doppio più veloce rispetto al primo Retina 2012.

Il rendering di un progetto con Final Cut Pro X con la stessa libreria di partenza è stato eseguito collegando una unità Thunderbolt per il codec ProRes 422, cancellando prima di ogni nuovo test i file di rendering. Il progetto di prova era composto da una sequenza di un minuto e mezzo con clip multicam, chromakey, effetti drop shadow, punti di repositioning nel canvas, ed effetti in Motion: un bel po’ di roba pesante da far digerire alla macchina. La macchina del 2012 ha impiegato 5 minuti e 50 secondi per il rendering dell’output, mentre il modello 2016 ha eseguito lo stesso lavoro in 3 minuti e 5 secondi. Secondo Wiggins non si tratta solo di una questione di velocità ma anche stabilità: il modello da 15″ con gli ultimi driver Video Desktop di Blackmagic (driver per schede di acquisizione, cattura e micro registratori), fornisce “il più stabile output broadcast HD che abbia mai visto, incluse le sequenze multicam, che hanno regolarmente la tendenza a causare crash”.

Il video editor elogia la velocità delle unità SSD PCIe, del display e del trackpad evidenziando la possibilità di gestire 2000 frame al secondo ProRes 422 HQ HD o e ProRes 422 HQ HD o ProRes 422 HQ HD multicam con 80 angoli di ripresa. Il display è in grado di visualizzare un numero più ampio di colori (MacBook Pro usa lo spazio cromatico P3 con il 25% di colori in più rispetto allo standard RGB); il trackpad di grandi dimensioni riduce i movimenti che servono per eseguire la gesture con due dita e il numero di click.

I miglioramenti in termini di performance sono meno evidenti con il modello da 13″ ma il video editor spiega che si tratta di macchine sorprendentemente piacevoli da usare e possibile soluzione quando si ha la necessità di montare in situazioni particolari (es. a bordo di un aereo o direttamente sul posto).

Phil Schiller, senior vice president Worldwide Marketing di Apple, ha pubblicato un tweet con un link all’articolo ma non ha replicato alle domande di persone che chiedevano quando avremmo visto un nuovo Mac Pro.

Nuovo MacBook Pro

 

Offerte Speciali

Magic Keyboard Apple grigio siderale al minimo: 118,80€

Prime Day: fino a mezzanotte Magic Keyboard Apple a solo 74,99 €

Su Amazon si risparmiano 34 euro sulla Magic Keyboard. La miglior tastiera per Mac, iPad e anche iPhone
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial