Nelle biblioteche piemontesi i bambini leggono con iPad

Grazie al progetto Nati per leggere della Regione Piemonte, cinque biblioteche civiche potranno mettere a disposizione un iPad per la consultazione di libri e app ai ragazzi e ai bambini.

Nati per leggere… con iPad; e ora potranno farlo in biblioteca. Sono i ragazzi e i bambini che frequentano le biblioteche civiche piemontesi Cavallermaggiore, Costigliole Saluzzo, Fossano, Savigliano e Saluzzo. All’interno del progetto “Nati per Leggere” della Regione Piemonte sono stati consegnati alle cinque biblioteche cinque iPad con una custodia colorata adatta ai piccoli, una iTunes card da 50 euro per i primi acquisti di app ed ebook. Nelle sezioni “Ragazzi” delle biblioteche piemontesi, dunque, la lettura passerà anche dal display del tablet marchiato Mela: iPad sarà messo a disposizione dei bambini che andranno in biblioteca accompagnati dai nonni e dai genitori e che vorranno consultare delle app o dei libri, ma sarà anche uno strumento utilizzato dalle educatrici e dalle bibliotecarie che vorranno utilizzarlo in occasione di proposte di lettura, laboratori artistici e momenti di incontro ricreativi.

L’iniziativa si intitola “Leggi, ascolta e gioca con l’iPad” e ha il duplice obiettivo di avvicinare i bambini ad uno strumento digitale e di abbattere i pregiudizi degli adulti nei confronti delle nuove tecnologie e del rapporto dei nativi digitali con i prodotti hi-tech.

Il progetto Nati per leggere Piemonte 2014 – 2015 è promosso dalla Regione Piemonte e sostenuto da Regione e Compagnia di San Paolo. Il programma di Nati per leggere, che ha l’obiettivo di promuovere la lettura ad alta voce ai bambini di età compresa tra i 6 mesi e i 6 anni, promosso dall’alleanza tra bibliotecari e pediatri, è attivo su tutto il territorio nazionale con circa 400 progetti locali che coinvolgono 1195 comuni italiani.

children-tablets bambini