Netflix, gli italiani si iscrivono da computer e mobile ma guardano dalla TV

Netflix rivela i dati di iscrizione e fruizione dei contenuti della sua piattaforma: anche in Italia per le iscrizioni dominano PC e smartphone, ma per la fruizione dominano le TV

Netflix ha rilasciato i dati relativi alle registrazioni e alla fruizione del suo servizi durante un briefing per i giornalisti nella sua sede di Los Gatos, California, evidenziando in generale come buona parte degli utenti Netflix si iscriva alla piattaforma da un dispositivo diverso dalle TV, mentre quest’ultima risulta l’apparecchio più usato per la fruizione dei contenuti.

Nelle slide sono inclusi anche i dati specifici per l’Italia: in base alle cifre, gran parte delle iscrizioni a Netflix avvengono su PC (36 per cento) o cellulare (34 per cento); la TV invece la fa da padrone nella fruizione, con il 54 per cento dei contenuti consumati sul televisore.

La tendenza globale conferma i dati: il 70 per cento delle iscrizioni totali avviene su PC o smartphone; stessa percentuale riservata al consumo globale di programmi sulla TV. Ad uscire sottotono da queste statistiche è il tablet: le tavolette contano ben poco nel computo totale: solo il 5 per cento gli utenti che si iscrivono da tablet, ed altrettanti quelli che consumano contenuti su iPad o altri tablet disponibili.

Ai tablet vengono preferiti gli smartphone anche quando si tratta di consumare i propri contenuti.