Panasonic Lumix S1H, in autunno la prima mirrorless full-frame per girare video in 6K/24p

Lumix S1H è una nuova fotocamera DSLM (Digital Single Lens Mirrorless) con sensore di immagine full-frame. Panasonic diche che è il primo al mondo a consentire la registrazione di filmati in 6K/24p (rapporto d’aspetto 3:2), in 5.9K/30p (rapporto d’aspetto 16:9), e in 4K/C4K2 a 10 bit e 60p.

Panasonic Lumix S1H, in autunno la prma mirrorless full-frame in grado di girare videoin 6K/24p

Panasonic ha annunciato l’imminente arrivo di Lumix S1H, una nuova fotocamera DSLM (Digital Single Lens Mirrorless) con sensore di immagine full-frame. Il produttore riferisce che modello sarà il primo a consentire la registrazione di filmati in 6K/24p (rapporto d’aspetto 3:2), in 5.9K/30p (rapporto d’aspetto 16:9), e in 4K/C4K2 a 10 bit e 60p supportando un’ampia gamma di formati (tra cui la modalità 4:3 anamorfica)

La funzione V-Log/V-Gamut offre una gamma dinamica di 14+ stop, sostanzialmente identica a quella di Panasonic Cinema VariCam o dalla funzione V-Log L di Lumix GH5/GH5S, per riprendere dettagli in qualsiasi condizione di luce.

Il produttore spiega che indipendentemente dalla modalità, Lumix S1H consente di registrare video senza interruzioni “a una temperatura d’esercizio certificata” (sono sfruttate tecnologie nel campo dell’elaborazione del segnale digitale e della dispersione del calore e, infatti, se la temperatura della fotocamera supera la soglia d’esercizio massima prevista, la registrazione potrebbe interrompersi per evitare potenziali danni dovuti al surriscaldamento).

Panasonic Lumix S1H, in autunno la prima mirrorless full-frame per girare video in 6K/24p

Attualmente la serie Lumix S di Panasonic comprende tre modelli: Lumix S1R, S1 e la nuova S1H. Lumix S1R è indicata come scelta ideale per gli scatti in alta risoluzione; Lumix S1 è una fotocamera ibrida avanzata che si presta altrettanto bene a foto e video; Lumix S1H è pensata espressamente per la produzione cinematografica. Lumix S1H sarà disponibile nei mercati internazionali a partire dall’autunno del 2019.

Panasonic ha annunciato anche l’upgrade firmware DMW-SFU2 per la fotocamera mirrorless full-frame Lumix S1. Il software a pagamento cosnente di potenziare ulteriormente le prestazioni della fotocamera, che una volta aggiornata disporrà di funzioni avanzate per la registrazione di video. Tra le funzioni offerte: applicazione LUT (Look Up Table) integrata per consentire la riproduzione di V-Log durante o dopo la ripresa (display LUT personalizzabile), WFM (Waveform Monitor) per visualizzare il livello di luminosità durante la registrazione, registrazione di audio in alta risoluzione a 48 kHz/24 bit o 96 kHz/24 bit in MOV con l’adattatore per microfono XLR DMW-XLR1.

Altro annuncio interessante è il lancio del nuovo obiettivo digitale intercambiabile con zoom standard LEICA DG VARIO-SUMMILUX 10-25 mm / F1.7 ASPH, che vanta un’ampia apertura F1.7 su tutto il range di focali da 20 a 50 mm (35 mm equiv.). La nuova ottica, denominata H-X1025, farà la gioia di fotografi e videomaker: per la versatilità è adatta sia agli scatti che alle riprese. Il produttore afferma che l’apertura F1.7 su tutta la lunghezza focale “garantisce morbidissimi bokeh e dettagli minuziosi”. H-X1025 è una lente versatile capace di soddisfare esigenze grandangolari fino a uno zoom standard 50 mm (equivalente 35 mm), funziona come un obiettivo a lunghezza focale fissa multipla, raggiungendo un livello di definizione analogo. Si adatta a tutte le possibili situazioni di scatto quotidiane, dai paesaggi dinamici ai ritratti o le scene scarsamente illuminate, senza dover cambiare obiettivo di volta in volta.

Panasonic Lumix S1H, in autunno la prima mirrorless full-frame per girare video in 6K/24p

Formato da 17 elementi divisi in 12 gruppi, il sistema di ottiche comprende tre lenti asferiche e quattro lenti a bassissima dispersione (ED, Extra-low Dispersion) che annullano le aberrazioni cromatiche assiali e quelle provocate dall’ingrandimento. Le lenti asferiche, inoltre, correggono la distorsione e l’aberrazione sferica per garantire una risoluzione più che elevata. Son o impiegate lenti asferiche e la velocità di azionamento del sensore raggiunge i 240 fps. Un meccanismo di frizione consente di passare dall’autofocus a una messa a fuoco manuale. H-X1025, inoltre è in grado di eliminare l’apparente effetto zoom quando si varia la distanza di fuoco – il cosiddetto focus breathing, un problema per gli obiettivi intercambiabili pensati solo per la fotografia.

Il corpo è resistente alla polvere e agli schizzi, è progettato per funzionare anche a temperature di -10 °C. Il diametro del filtro è pari a 77 mm. L’attacco è in metallo è solido H-X1025 arriverà nel mercato italiano nel mese di Luglio e sarà seguito da altri obiettivi Micro Quattro Terzi che la multinazionale sta già progettando per la serie Lumix G.