fbpx
Home Hi-Tech Hardware e Periferiche Recensione Buffalo MiniStation Safe, archivio si ma la sicurezza prima di tutto

Recensione Buffalo MiniStation Safe, archivio si ma la sicurezza prima di tutto

Nonostante l’avvicendamento delle tecnologie, l’esigenza dell’archiviazione rimane costante, anzi, è in aumento così come crescono le forme di creazione dei contenuti: Buffalo MiniStation Safe è una risposta a questa tendenza, con alcune funzioni sfiziose per chi sta in ufficio ma soprattutto per chi sta in movimento.

Buffalo MiniStation Safe, la recensione

Anche su Mac, con qualche attenzione

Buffalo MiniStation Safe appare nella sua scatola classica come un disco USB 3.2 abbastanza comune, proprio di un design all’altezza della concorrenza business e di quel profilo classico che, sostanzialmente, è il più gettonato dall’utenza.

Dentro la scatola trova posto il disco, un cavo USB-A/USB3 e un piccolo libretto di istruzioni per le operazioni preliminari.

Il disco arriva in formato NTFS, perfettamente gestibile da Windows ma utilizzabile solo in lettura su Mac: un passaggio con Utility Disco è però sufficiente per portarlo ad un più pratico HFS+ e ottenere le massime prestazioni, oppure optando per il formato ExFAT per una piena compatibilità con praticamente tutti i sistemi operativi.

Recensione Buffalo MiniStation Safe, Archivio si ma la sicurezza prima di tutto

Da uno a cinque

Il disco offre un case che è poco più grande della unità meccanica nuda che contiene, perlomeno nella versione da 1 TB che abbiamo avuto modo di provare.

L’unità che abbiamo mostrava una copertura in plastica di colore antracite scuro, ma sono disponibili anche altri quattro colori come Bianco, Avorio, Blue e quello che più ci piace, e che ricorda il marchio Buffalo, il Rosso.

Recensione Buffalo MiniStation Safe, Archivio si ma la sicurezza prima di tutto

I tagli disponibili sono vari e si va da 1 TB, come il disco in oggetto, a ben 5 TB (che è tantissimo per un disco esterno), quantità più che sufficienti per colmare compiti per qualsiasi computer.

La gestione è libera, non ci sono software per Mac di supporto, può essere utilizzato tranquillamente come disco di backup con Time Machine oppure come deposito per dati e Applicazioni (ma per queste sarebbe meglio optare per unità SSD).

Recensione Buffalo MiniStation Safe, Archivio si ma la sicurezza prima di tutto

Sicurezza estrema

Le vere novità del disco sono, come dire, sotto il cofano e sono tutte dedicate alla sicurezza: una è costruttiva, perché racconta di un sistema che protegge il disco da una caduta sino a 75 cm, in pratica una scrivania.

La questione è tutt’altro che da sottovalutare: chi scrive ammette tranquillamente che nella (più che) ventennale carriera informatica gli unici casi di rottura di disco sono stati proprio per caduta, in alcuni casi come dischi esterni in altri come dischi interni, ma sempre a causa di un contatto duro e inopportuno con il terreno, con ovvia perdita dei dati al loro interno.

Recensione Buffalo MiniStation Safe, Archivio si ma la sicurezza prima di tutto

La seconda novità è un allarme visivo che avverte l’utente dello stato di salute del disco: una piccola luce a LED lampeggia di bianco in fase di caricamento del disco, pulsa quando in attività e resta accesa e ferma quando il disco è in attesa.

La stessa luce cambia colore (giallo e rosso) in caso la salute del disco sia sospetta o compromessa, avvisando che la copia dei dati non è più al sicuro e che serve necessariamente ricorrere ad una altra unità.

Recensione Buffalo MiniStation Safe, Archivio si ma la sicurezza prima di tutto
Nella foto si nota il LED principale, che mostra lo stato dell’attività e gli avvisi di sicurezza

Ricordiamo che in caso di rottura fisica del disco le operazioni di recupero dati sono molto costose e non basta un software a pochi Euro, ma bisogna affidarsi a realtà consolidate, con preventivi a solitamente a tre zeri.

Detto fatto, al di la delle funzioni di prevenzione del disco, ricordiamo ai lettori che è buona regola avere i dati sempre in due parti, sincronizzate con un software (che è tipicamente migliore di una copia a mano).

Ultimo dettaglio, il connettore USB posteriore è leggermente all’interno rispetto al taglio del disco, probabilmente per proteggere la torsione durante il collegamento o lo scollegamento, alcune delle fasi più delicate per un disco esterno.

Recensione Buffalo MiniStation Safe, Archivio si ma la sicurezza prima di tutto
Nella confezione trovano posto il disco, il cavo e un depliant dove sono indicate le operazioni preliminari

Considerazioni

Buffalo MiniStation Safe è una unità meccanica onesta, che mostra una ottima velocità, nei limiti delle caratteristiche fisiche del disco, e interessanti opzioni di sicurezza integrate.

Queste opzioni sono del tutto inutili sino a che il disco funziona, ma possono diventare la vita o la morte in caso di guasto che per la legge di Murphy diventa più probabile all’aumentare del valore dei dati al suo interno.

Recensione Buffalo MiniStation Safe, Archivio si ma la sicurezza prima di tutto
Il connettore USB è incassato, per evitare la rottura data dalla torsione durante il collegamento

Pro:

• Design sobrio
• Ottimi sistemi di sicurezza integrati

Contro:

• Serve una formattazione per l’uso su Mac
• Sarebbe stato gradito un adattatore USB-A/USB-C

Prezzo:

• 84,90 Euro (versione da 1 TB)

Buffalo MiniStation Safe è distribuito in Italia da Computer Gross, Esprinet e Ingram, quindi non è difficile trovarlo nei negozi della grande distribuzione italiana (come è indicato nel sito della casa madre), oppure lo potete trovare più comodamente anche presso Amazon.it.

REVIEW OVERVIEW

Design
Facilità d'uso
Prestazioni
Qualità/Prezzo

Offerte Speciali

iPad Pro 11″ 256 GB scontato su Amazon: 949 €

iPad Pro 11″ 256 GB Cellular al minimo su Amazon: 1064 €

Su Amazon iPad Pro torna al prezzo minimo nella sua versione da 256 GB cellular con schermo da 11 pollici. Lo pagate solo 1064 euro, quasi il 10% in meno del prezzo di listino
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,796FansMi piace
93,843FollowerSegui