fbpx
Home Hi-Tech Android World Recensione Fujitsu ScanSnap ix100, scanner "tascabile" anche per iPhone

Recensione Fujitsu ScanSnap ix100, scanner “tascabile” anche per iPhone

La cancellazione totale della carta dalle vicende quotidiane non è cosa che vediamo dietro l’angolo, ma ridurne l’archiviazione, la gestione e aggirare i limiti che le informazioni stampate pongono in termine di ordine e longevità delle informazioni, è qualche cosa che abbiamo già a portata di mano. Il computer, i dispositivi mobile abbinati agli scanner, specialmente quelli portatili, sono la chiave del sistema che ci può avvicinare a questo traguardo. È in questa ottica che abbiamo preso in esame e testato Fujitsu ScanSnap iX100 (239 euro su Amazon), un mini scanner documentale prodotto da una specialista che nel campo dei dispositivi di acquisizione ottica è tra i leader assoluti del mercato.

Fujitsu produce scanner documentali professionali, di alto livello, adatti agli uffici e alle imprese, mentre il modello Fujitsu ScanSnap iX100 è un prodotto che si colloca nella fascia di consumo, pensato per la casa o per il professionista in movimento e che compete con un discreto (anche se non affollatissimo) gruppo di concorrenti anche di basso costo, rispetto ai quali si eleva per alcune peculiarità tra cui qualità dei materiali, assemblaggio, funzioni. Come per tutti gli scanner documentali il suo scopo non è quello di acquisire immagini fotografiche (anche se in emergenza può farlo ma con una qualità bassa) e non può gestire grandi formati, ma è studiato per “mangiare” la carta, trasformare scontrini, fatture, biglietti da visita, depliant e così via in documenti digitali da archiviare sul proprio computer.

Fujitsu ScanSnap iX100, come è fatto e cosa fa
La prima cosa che colpisce una volta aperta la scatola di questo accessorio sono le dimensioni e il peso. Fujitsu ScanSnap iX100 è lungo circa 25 centimetri e pesa meno di 4 etti. È davvero molto piccolo e maneggevole, un vero “tutto in uno” che finisce in una borsa e ci si dimentica di avere; con la sua forma a bacchetta contiene il motore di alimentazione, il rullo di trazione, la luce di scansione, le guide per acquisizione ed espulsione della carta e la batteria ricaricabile. I controlli sono ridotti al minimo: abbiamo un commutatore per accendere o spegnere il Wi-Fi, uno per il settaggio WPS e uno per avviare il trascinamento della carta. Delle due spie, una dice se è acceso o spento, l’altra se è connesso o meno al Wi-Fi e in quale modalità (diretta o su rete locale).

Il Wi-Fi è la vera chiave di volta dell’Fujitsu ScanSnap iX100. Anche se ha un classico cavo USB per la ricarica e uno in collegamento fisico, sarà il wireless il modo più semplice ed immediato per usarlo. Può essere collegato sia ad una rete generata da un router o, molto meglio, usando una connessione diretta via Wi-Fi. In questa ultima ipotesi lo scanner si trasforma in un hot spot cui collegheremo a seconda del dispositivo che stiamo usando un Mac, un PC o un dispositivo portatile, sia esso iOS che Android. Per procedere nella configurazione è però prima necessario installare driver e software di supporto.

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,985FansMi piace
93,611FollowerSegui