fbpx
Home Hi-Tech Giochi e Console Recensione Merge Cube, il Cubo Magico per i millennials

Recensione Merge Cube, il Cubo Magico per i millennials

Merge Cube è quello che potremmo definire un Cubo Magico 2.0, la nuova versione del famoso gioco che a cavallo tra gli anni settanta e ottanta fece impazzire una generazione di bambini, tra i quali chi scrive queste righe.

Solo che in questo caso Merge Cube non sfrutta complessi sistemi meccanici ma il modulo augmented reality di iOS e Android per produrre una piattaforma di castelli, cassaforti, musei in miniatura e quanto di più vi viene in mente, con un futuro tutto da scrivere.

Recensione Merge Cube, il cubo magico millennials

Merge Cube, la recensione

Primo paragrafo

La confezione si lascia aprire facilmente rivelando il Cubo, un artefatto a sei facce realizzato in gomma semi rigida dal peso di 73 grammi, con decorazioni dipinte e leggermente in rilievo. Ad un occhio disattento le decorazioni dei 6 lati, tutte diverse, sembrano casuali o perlomeno rieccheggiano quelle di qualche film o fumetto.

Ma è con le App che il Merge Cube prende vita, letteralmente: il gioco come detto sfrutta il modulo AR per proporre una realtà virtuale che sfrutta il cubo per trasformarlo in qualche cosa di diverso, che si maneggia tranquillamente visualizzando la forma virtuale sul display di smartphone o tablet.

Oppure, le varie facce del cubo sono utilizzate per riconoscere forma e posizione, dalle quali si possono costruire varie cose, con strumenti specifici per le varie App.

Recensione Merge Cube, il cubo magico millennials

Merge Cube SDK

Abbiamo provato il Merge Cube con un iPad 2018 e un iPhone 8, prodotti non nuovissimi ma neppure così vecchi (l’iPad 2018, in particolare, può essere paragonato ad un iPhone 7 come potenza di calcolo) e tutto è filato liscio con animazioni che non hanno mai dato problemi.

Le App disponibili non sono molte, per la maggior parte gratuite (alcune con inserti plus da acquistare) e altre a pagamento, ma ce n’è abbastanza per passare più di qualche serata a divertirsi anche senza spendere altro che l’acquisto del cubo.

Tutte le App condividono apparentemente lo stesso SDK, sul quale poi ogni App ha personalizzato il suo gameplay: c’è una App che trasforma il cubo in una serie di organi vitali, da esplorare in 3D semplicemente muovendo il cubo, un’altra che permette di selezionare una particolare reliquia, una App che promuove una serie di quiz da risolvere e un’altra al cui interno è disponibile una specie di sala giochi, con diversi mini titoli all’interno.

Strano, ma vero

Le dinamiche del Merge Cube sono davvero facili da assimilare: nel nostro caso abbiamo dato il cubo in mano al pargolo di casa, otto anni di enorme curiosità e grande capacità di gestione dei device smart, e abbiamo provveduto solo a scaricare le App, per il resto ha fatto tutto da solo.

Il che ha significato provarle tutte, selezionare quelle che gli interessavano ed infine esplorare meglio quelle più divertenti.

Recensione Merge Cube, il cubo magico millennials

Il risultato è che appena ha fatto vedere il Merge Cube alla cugina, l’ha voluto anche lei: per i bambini questa è una soluzione davvero interessante, perché giocando in modo semplice imparano a gestire una tecnologia che ha davvero del magico per chi invece è cresciuto con il Cubo di Rubik originale.

Per chi ha qualche anno invece la faccenda si fa più complessa, perché molte delle App sono pensate per i più piccoli, seppure la cosa non è esplicita: ci si può giocare lo stesso, ma probabilmente ci si stanca prima.

L’unico difetto, se proprio vogliamo trovarlo, è che alcune App sono più un esperimento, o un modo per popolare lo Store di soluzioni che progetti veri e propri: forse gli sviluppatori vogliono far vedere le possibilità dell’SDK, sperando che anche altri sviluppatori ci credano, permettendo così di vendere più Cubi.

Considerazioni

Con il Natale alle porte, inevitabile che questo sia un modello molto interessante, perché la soluzione è intelligente, entusiasmante per i più piccoli (a patto di avere un device, non troppo vecchio) e curiosa per i più grandi.

Il prezzo è assolutamente abbordabile e tutti i Babbi Natale ci possono fare un pensierino perché può diventare la soluzione comoda all’ultimo minuto, fornendo al momento il giusto effetto sorpresa senza affannarsi troppo.

Con il tempo speriamo che le App aumentino, di numero e di soluzioni all’interno, su una piattaforma che è già buona e promettente.

Recensione Merge Cube, il cubo magico millennials

Pro:

• idea semplice ma geniale
• Per grandi e piccini
• Il prezzo è abbordabile

Contro:

• Serve un device recente per sfruttarlo
• Molte App non sono mature

Prezzo

29,99 Euro

Merge Cube è reperibile attraverso il negozio Amazon.it come prodotto Prime.

Design
Facilità d'uso
Prestazioni
Qualità/Prezzo

Offerte Speciali

Sconti cuffie e auricolari Beats: Solo Pro con cancellazione del rumore 269,99

Cuffie Beats Solo Pro a cancellazione di rumore scontate di 65 € su Amazon

Le cuffie Cuffie Beats Solo Pro sono al prezzo minimo su Amazon. Costano in colora bianco, grigio e nero circa 65 euro meno del prezzo ufficiale di Apple.
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,400FansMi piace
95,091FollowerSegui