fbpx
Home Hi-Tech Android World Recensione Moto G5 Plus: la sostanza vince sulla forma

Recensione Moto G5 Plus: la sostanza vince sulla forma

Con l’arrivo sul mercato dei top di gamma Samsung ed LG l’attenzione dell’utenza si è un po’ spostata su smartphone senza cornici, tutto display. E’ per questo, probabilmente, che G5 Plus si avverte come carente sul punto di vista estetico. E’, però, un diesel: partenza lenta, ma nell’uso quotidiano ricco di contenuto e sostanza.

Estetica

Aprendo la confezione non si ha l’effetto “wow”, che invece restituiscono gli ultimi top di gamma. E’ anche vero, però, che Moto G5 Plus non è un top di gamma, ma lotta più nella fascia medio gamma, riuscendo nell’utilizzo quotidiano a risaltare sotto molti punti di vista. E’ un 5,2 pollici, caratteristica che lo rende di per sé appetibile a chi desidera un terminale dall’ampio display, senza però arrivare ai phablet da 5,5 pollici. Ha delle cornici pronunciate, soprattutto quelle superiori e inferiori, anche se nel complesso propone un frontale pulito. Particolare, invece, il retro, con un design che nasconde molto bene le antenne, trasformandole in elemento estetico, che accompagna le linee del terminale, con una grossa fotocamera sporgente, che però non sfigura.

Moto G5 Plus

 

Un Touch ID funzionale

Con G5 Plus Motorola accoglie e risponde anche alle critiche giustificate di chi, nei modelli precedenti, non aveva affatto apprezzato l’inutilità del tasto frontale comprendente il sensore di impronte digitali. Questa volta, infatti, non solo il pulsante serve a sbloccare velocemente il dispositivo, ma serve anche da tasto Home, indietro e opzioni, grazie ad un originale sistema di gesture. In questo modo sarà possibile nascondere anche i tasti soft touch, per sfruttare nella sua interezza l’ampio display.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Caratteristiche tecniche

Caratteristiche tecniche alla mano, Moto G5 si situa nella fascia media, senza sfigurare nel confronfronto co eventuali top di gamma. Ha dimensioni di 150.2 x 74 x 7.7 mm , con un peso di 155g. In mano si tiene particolarmente bene, non scivola e si avverte una sensazione di robustezza e solidità. Il display è un IPS da 5,2 pollici, con risoluzione Full HD e una densità di pixel pari a 424. Molto buoni i colori, ma ciò che più ci ha stupiti è la sua leggibilità anche sotto la luce solare diretta.

Il processore Snapdragon 625, Octa-core a 2.0 GHz, insieme alla GPU Adreno 506 e ai 3 GB fanno girare il telefono in modo assolutamente fluido, privo di qualsiasi lag, in qualunque situazione. Si tratta di un terminale che permette di sfruttare l’intero ecosistema Android, senza limitazione alcuna. Tra i particolari che differenziano questo da molti altri terminali, un carrellino SIM che può contenere, oltre a due SIM contemporaneamente, anche una MicroSD. Può sembrare una inezia da poco, ma così non è: Moto 5G è lo smartphone per chi necessità della doppia SIM, senza rinunciare all’espansione di memoria. In effetti potrebbe essere utile, perché dei 32 GB di storage integrato, oltre 7GB sono occupati dal sistema operativo.

Offerte Speciali

iPhone 11 Pro 64GB al prezzo minimo storico: solo 969 €, risparmiate 220 euro!|

Torna la grande promozione su Amazon: iPhone 11 Pro 64 Gb scende al prezzo minimo della sua storia. Lo pagate: solo 969 euro invece che 1189 €
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,534FansMi piace
94,165FollowerSegui