Recensione Motorola Moto X4: una bella sorpresa

Recensione Moto X4, tra i top nella fascia medio gamma, con molte frecce al suo arco, davvero una piacevole sorpresa.

Moto X4 è la proposta medio gamma di Motorola, anche se a dire il vero con questo terminale ci si avvicina più alla fascia alta, e meno a quella media. Lo abbiamo testato a fondo per diverse settimane, così da capire se risulta valido e se riesce a trovare spazio in questo mercato sempre più affollato.

Recensione Motorola Moto X4: estetica

La prima volta che lo si prende in mano non si percepisce nessun senso di disorientamento. Soprattutto sul frontale, Moto X4 non esce dai binari che  ha seguito con i suoi ultimi smartphone. Ad una più attenta analisi, invece, si percepiscono delle piacevoli novità. Anzitutto la colorazione, particolarmente cangiante sotto i raggi del sole, o anche alla luce artificiale. Inoltre, sulla parte posteriore si nota un modulo fotocamera particolare, con i due sensori incastonati all’interno di quello che sembra il quadrante di un orologio classico. Può piacere, o non piacere, ma non si può certo dire che la scelta non sia originale. Peraltro, chi scrive non lo aveva apprezzato particolarmente dalle foto e dai video distribuiti in rete, ma una volta in mano l’effetto si è rivelato particolare e apprezzabile.Recensione Motorola Moto X4

Sempre sulla parte posteriore si notano vetri ricurvi ai bordi, che permettono di reggere il terminale in modo più confortevole, oltre a fornire un piacevole estetico. Sul frontale nulla di particolare, con cornici laterali accettabili, migliorabili invece sula parte superiore e inferiore. Tutto sommato, però, il bordo inferiore non è assolutamente sprecato, ed anzi incorpora un sensore di impronte digitali, che a differenza dei primi smartphone Motorola, funge anche da pulsante soft touch, che permette di eliminare i tasti virtuali a schermo, potendo così godere dell’intera area da 5,2 pollici messa a disposizione dal pannello. Esteticamente, insomma, risulta piacevole, ma nel complesso rende quasi l’impressione di un 5,5 pollici: probabilmente, era possibile ottimizzare di più le dimensioni, pari a 48.4 x 73.4 x 8 mm. Buono, invece, il peso, di appena 163 grammi.Recensione Motorola Moto X4
Caratteristiche tecniche

L’estetica è sempre soggettiva, ma nel complesso Moto X4 è un  piacevole. Ancor di più quando lo si inizia ad utilizzare nel quotidiano. Per dovere di cronaca elenchiamo la scheda tecnica del dispositivo che, anticipiamo subito, si traduce in un uso più che appagante: Moto X4 è proprio una piacevole sorpresa, si lascia usare molto bene, sempre pronto e reattivo, non ha mai dato segni di cedimento e non ha davvero sbagliato un colpo. Display, si è già detto, da 5.2 pollici, con un rapporto screen to body non eccellente, pari al 68.4%, risoluzione Full HD e buona densità di pixel, di 424 ppi. Monta un processore Qualcomm Snapdragon 630, quindi una CPU Octa-core a 2.2 GHz Cortex-A53, affiancata da una GPU Adreno 508, con ben 4 GB di memoria RAM a supporto e uno storage integrato da 64 GB.

Moto X4

Come anticipato, nel quotidiano Moto X4 non teme davvero confronti. Ne abbiamo fatto un uso intenso, non risparmiandolo da nessun punto di vista. Messaggistica, giochi, navigazione, e chi più ne ha, più  ne metta, hanno sempre risposto in modo puntuale. Nell’uso di tutti i giorni non abbiamo registrato nemmeno un piccolo lag, né un’incertezza, e il terminale è sempre stato scattante e funzionale sotto ogni punto di vista. La marcia in più è rappresentata anche dal Moto Display, che permette di prendere visione delle notifiche, e di interagire con queste, senza nemmeno bisogno idi sbloccare il terminale.

Moto X4

All’arrivo di una qualsiasi notifica il display si accende, ma resta completamente nero, mostrando ione bianche raffiguranti messaggi e mail. Basta mantenere la pressione del dito a schermo per leggere l’anteprima del messaggio, potendo poi effettuare slide per disfarsi della notifica, o per leggerne un’anteprima. Inoltre, quando il dispositivo è adagiato su un piano, è possibile accendere il Moto Display, e visualizzare le anteprime, semplicemente scorrendo la mano sopra il sensore superiore. Si tratta di funzionalità che nel quotidiano risultano particolarmente apprezzabili, e che dopo aver utilizzato per tanto tempo, mancano quando si passa ad altri smartphone.

Moto X4

Fotocamera

Sul reparto camera c’è un bel po’ da dire. Sul retro una doppia configurazione, 12 MP (f/2.0, 1.4 µm, PDAF, dual pixel) + 8 MP (f/2.2, 1.12 µm, no AF), con PDA, autofocus, dual-LED dual-tone flash, check quality. La camera principale è in grado di registrare in 4K, mentre quella grandangolare a 1080p. L’app fotocamera non ci è parsa tra le migliori disponibili, e non è velocissima nel passaggio tra le due camere. Inoltre, anche gli effetti a disposizione dell’utente non sono moltissimi, e la metà, almeno nella scheda profondità, sono ancora in beta. Particolare, non di certo fondamentale, è l’effetto che permette di selezionare un solo colore, scattando quindi una foto in bianco e nero, con la presenza di una sola tonalità prescelta. Il risultato, in questo casi, è sempre moto interessante, divertente e ben fatto.

Moto X4

Quanto alla qualità delle foto, come sempre vi lasciamo ad una galleria di immagini scattate con il terminale, alle quali non applichiamo alcun filtro. Ne complesso le foto sono gradevoli, riescono a catturare bene i colori, sempre vivaci nel rispetto della realtà, con un buon numero di dettagli. Il risultato migliore lo si ottiene, come sempre, in buone condizioni di luce, mentre qualcosa si perde in scarse condizioni di illuminazione.

Quanto al pulsante frontale, grazie alle Moto Action, Motorola ha risolto i problemi iniziali, quando il tasto serviva solo come Touch ID. Su Moto X4, invece, oltre a sbloccare il terminale, il tasto permette anche di tornare alla Home, tornare indietro, richiamare le app in multitasking e avviare Google Assistant. Questo, come già anticipato, permette di godere a pieno dei 5,2 pollici del display, che non dovrà ospitare tasti virtuali a schermo. Il Touch ID non è tra i più veloci, ma è comunque sempre puntuale, e sblocca il terminale 10 volte su 10.

Nulla da obiettare al software, che escludendo le app proprietarie Motorola legate alle Moo Action predette, è quasi totalmente stock. Nella norma la durata della batteria, da appena 3000 mAh, ma in grado di far arrivare l’utente a sera con una buona dose di carica residua.

Recensione Motorola Moto X4: conclusione

Moto X4 è può essere considerato tra i top nella medio gamma. Tutto funziona bene, nel quotidiano non ha mai prestato il fianco ad alcun problema. Se questo è quel che ci si aspetta da un terminale da 399 euro, la marcia in più è rappresentata dal Moto Display, una funzionalità da apprezzare, che consente di prendere visione delle notifiche, e interagire con queste, con estrema facilità, senza nemmeno sbloccare il terminale.

Di listino costa 399 euro, ma online lo si acquista a molto meno. Nel momento in cui scriviamo, ad esempio, costa 315 euro su Amazon.

PRO

  • Preciso e facile da usare
  • Moto Display utile nel quotidiano
  • Touch ID puntuale
  • Colorazioni personali e piacevoli

CONTRO

  • Manca un po’ di ottimizzazione nella dimensione