Recensione PIPO X8, il mini PC Android e Windows con schermo incorporato

Macitynet mette alla prova PIPO X8, il Mini PC con Windows e Android a bordo, dalle dimensioni contenute e display LCD da 7 pollici integrato. Ottimo per trasformare il salotto di casa in un centro multimediale, ma scalda troppo. Costa 103 dollari su Gearbest e si acquista da qui.

Macitynet mette alla prova il Mini PC dual Boot, con Windows 8.1 e Android 4.4., che funge da TV Box e, grazie allo schermo LCD, presenta elementi di comunanza con un qualsiasi tablet. Prestazioni soddisfacenti ed esperienza d’uso gradevole per un ibrido piuttosto economico; peccato solo che scaldi parecchio, soprattutto in questi mesi di caldo intenso. Costa appena 103 dollari e il prezzo è il suo punto forte.

Contenuto della confezione
PIPO X8 arriva in una classica confezione di cartone, con un contenuto ridotto all’osso, proprio per contenere i costi: oltre all’unità centrale è presente anche l’alimentatore, necessario per utilizzare il dispositivo, una pellicola pre applicata e un certificato di garanzia. Non presente, invece, il cavo HDMI per collegare eventualmente il Mini PC ad una TV o ad un monitor esterno. Da un lato, il Mini PC può essere utilizzato anche senza cavo, grazie alla presenza dello schermo LCD da 7 pollici incorporato, ma dall’altro è proprio la possibilità di trasferire il segnale su un pannello più grande, che rende il prodotto maggiormente appetibile. Poco male, comunque: un cavo HDMI standard costa ormai pochi euro e quasi certamente in casa ve ne è sempre uno di scorta. Il contenuto più importante del box, però, è ciò che non si vede e non si tocca: la licenza originale di Windows 8.1 with bing. Ad un prezzo di poco più di 100 euro, ritrovarsi con un PC completo, con tanto di licenza ufficiale Microsoft non è davvero poca cosa. La presenza dello schermo LCD avrà permesso al produttore di catalogare questo PIPO come un tablet low cost, sui quali Microsoft concede la licenza Windows gratuitamente.

SAMSUNG CAMERA PICTURES

Caratteristiche tecniche
Quella più evidente è rappresentata dalla presenza di due diversi sistemi operativi, il cui avvio può essesere selezionato all’accensione del dispositivo, tramite due semplici tap: Windows 8.1 e Android 4.4. Tra i due, quello più rilevante è certamente il primo; si tratta, infatti, di una versione PRO, senza limitazioni di sorta, sulla quale è possibile installare qualsiasi applicativo *.exe. Giusto per intendersi, nulla ha a che vedere con la versione (ormai defunta, o quasi) di Windows RT installata su alcuni Surface, sui quali è possibile installare solo app scaricate dallo store Microsoft.

SAMSUNG CAMERA PICTURES

PIPO X8 presenta componenti e caratteristiche tecniche interessanti, che permettono un utilizzo della macchina soddisfacente e senza particolari limitazioni. Al suo interno la periferica è alimentata da una CPU Intel Atom Z3736F Quad Core, 2GB DDR3L RAM, con una memoria ROM di 32GB, espandibile grazie allo slot MicroSD incorporato sul retro. Lo schermo è una unità IPS con risoluzione 1280 x 800, identificata da Windows con il nome INXN070ICN. Non è certamente tra gli schermi più risoluti presenti in un tablet, ma consente comunque di lavorare bene sia su Windows, che su Android. Si consideri, anche, che il PIPO X8 è un MiniPC che probabilmente si deciderà di abbinare ad un monitor esterno; non essendo dotato di batteria integrata non consente l’utilizzo in mobilità come tablet e, dovendo collegarlo ad una fonte di alimentazione, è facile pensare che si preferira uno schermo HD di dimensioni maggiori. PIPO X8 integra anche altoparlanti stereo, modulo WiFi N, BT 4.0, porta Fast Ethernet, oltre a 4 porte USB standard tipo A 2.0, microUSB, microSD, ingresso HDMI e alimentazione 12V/2.4A.

Con Windows 8.1
Le caratteristiche sopra elencate rendono il prodotto egregio e più che sufficiente per un utilizzo quotidiano comune. Nessun problema con Office integrato, nessun problema quando si naviga in rete, si controlla la posta e si guardano video offline e online. PIPO X8 gestisce bene filmati con codifica gli H.264 1080P, e nessun problema si riscontra quando si guardano contenuti streaming su Youtube, o anche su piattaforme come SkyGo e Mediaset Premium. Tutto fluido, dunque, ma i problemi arrivano nel momento in cui si chiede un po’ di più alla macchina, mettendola sotto stress con più applicativi in esecuzione. Le temperature dell’unità salgono vertiginosamente, rendendo quasi intoccabile la macchina e facendo calare le prestazioni generali. Purtroppo la situazione si verifica per una scarsa dissipazione del calore e le temperature estive molto alte non aiutano di certo. Per attenuare il problema è possibile posizionare il verticale il PIPO, quando collegato ad uno schermo esterno, oppure una soluzione più invasiva è quella di rimuovere lo chassis sottostante. In ogni caso, al di là dei problemi di temperatura, risolvibili, o comunque attenuabili con qualche piccola modifica, PIPO X8 permette di lavorare egregiamente su Windows e rappresenta una soluzione ideale per chi ha problemi di spazio. Altrettanto utile può risultare in ambito ufficio, dove l’operatore può lavorare sullo schermo integrato, mostrando ad un pubblico più vasto ciò che accade a schermo grazie al collegamento HDMI.

SAMSUNG CAMERA PICTURES

Con Android 4.4
PIPO X8 è ancor più veloce quando si esegue Android 4.4. I comandi rispondono egregiamente, non ci sono lag e il sistema operativo è generalmente fluido, sia quando si naviga su internet, sia quando si eseguono applicazioni e giochi. Anche questo caso le temperature salgono ai livelli allarmanti di Windows 8.1, e anche più. Addirittura, se si spreme al massimo la potenza di calcolo del processore, apparirà a schermo il messaggio di spegnimento automatico. Insomma, il problema della dissipazione del calore è sempre presente. Ogni tanto si sentono leggeri “bip” fuoriuscire dagli altoparlanti integrati; problema trascurabile, che si riporta solo per dovere di cronaca.

SAMSUNG CAMERA PICTURES

Altro limite su Android è lo spazio disponibile, pari solo a 5GB, mentre su Windows l’utente ne ha a disposizione 15. Insomma, il vero cuore pulsante della macchina appare senza dubbio Windows, dove Android può essere considerato solo una piacevole aggiunta. E’ possibile scegliere quale sistema avviare all’accensione, oppure switchare rapidamente da un OS all’altro, eseguendo semplici tap: su Windows è presente l’app “SwitchtoAndroid” sul desktop, mentre su Android è disponibile l’icona Win OS nel pannello dei tool rapidi.

Conclusioni
PIPO X8 è un MiniPC interessante, che può tranquillamente trovare spazio in casa propria, sotto una TV LCD del salotto o anche un monitor su scrivania. Trasforma la propria TV in un vero e proprio centro multimediale, con funzionalità tipiche di un PC Windows o la versatilità del reparto Android. Peccato solo per le alte temperature, che rappresentano il problema principale della macchina con il quale convivere.

PIPO X8 si acquista su Gearbest al prezzo di 103 dollari, cliccando direttamente a questo indirizzo.

PRO

  • Prezzo vantaggioso
    Licenza Microsoft
    1 anno di Office 365 incluso
    Buone prestazioni su Win/Android
    Presenta di un display touch LCD

CONTRO

  • Scalda troppo
    Solo 5GB liberi su Android