Home Hi-Tech Hardware e Periferiche Recensione tastiera e mouse Kkmoon, "combo" per chi vuol star comodo

Recensione tastiera e mouse Kkmoon, “combo” per chi vuol star comodo

Se vi interessa stare comodi e avere precisione, specialmente nel gioco, la soluzione potrebbe essere la “combo” tastiera e mouse Kkmoon. Questo set di produzione cinese (38,99 euro  su Amazon.) potrebbe non piacere esteticamente a tutti, perché ingombrante nelle dimensioni e non particolarmente versato al pubblico che cerca il minimalismo, ma messo alla prova dimostra di sapere il fatto suo, sia per compatibilità che per precisione nella digitazione.

La KKmonn Misura 45 x 20 cm, davvero molto abbondante se paragonata ad esempio ad una comune tastiera Apple, contenuta in 28×13 cm circa. Non si tratta, dunque, di una periferica adatta a qualsiasi scrivania, dato che sarà necessario disporre di uno spazio non indifferente per poterla posizionare in tutta comodità, ma il pubblico verso cui è indirizzata, quello dei giocatori specialmente, non dovrebbe avere eccessivi problemi nella sua gestione  di quella del mouse, che ha forme e design molto estremi, anche in questo caso adatti ad un pubblico di gamer, ma la comodità è fuori discussione. Ci si appoggia completamente la mano e anche i pulsanti laterali risultano facilmente accessibili con il pollice, ma solo nel caso in cui non siate mancini.

Su Mac questi ultimi due pulsanti non hanno funzioni di rilievo, ma potranno certamente trovare la loro utilità nei giochi con un complesso layout nei comandi, da personalizzare a piacimento. Altri due pulsanti personalizzabili, sempre in ambito videoludico, sono posizionati centralmente, poco sotto la rotella per lo scrolling: su Mac questi due pulsanti permettono di regolare la velocità del mouse, potendo scegliere tra veloce o moderata.

All’interno della confezione di vendita, oltre al mouse e alla tastiera, non sono presenti batterie o cavi di alcun genere: per il mouse è necessario munirsi di una AA, mentre per la tastiera  servono due AAA. Incluso, ovviamente, è l’adattatore  wireless, che serve per il corretto funzionamento di mouse e tastiera.

mouse kkmoo

Chi proviene da tastiera e Magic Mouse Apple si abituerà immediatamente al mouse Kkmoon, mentre per la tastiera occorrerà un po’ di pratica per trovarsi a proprio agio. Sebbene, infatti, l’esscursione dei tasti di questa Kkomoon sembra molto simile alla tastiera Apple, il feedback dei pulsanti è completamente diverso. Sono estremamente silenziosi, ad eccezione della barra spaziatrice, che rilascia invece un fastidioso suono metallico. A dover di cronaca, questo suono metallico sembra avvertirsi solo quando la barra spaziatrice viene premuta al centro, mentre si attenua, fino a scomparire quasi, nel caso in cui venga premuta ai lati. Date le dimensioni abbondanti, naturalmente, non poteva non trovare spazio un apposito tastierino numerico, particolarmente utile per quanti lavorano con i numeri; da questo punto di vista la tastiera Apple non risulta particolarmente comoda, e la presenza dei numeri laterali permette di compiere operazioni matematiche, o di digitare cifre in modo più spedito e veloce.

Molto comode anche le frecce direzionali, che si trovano tra la tastiera e il tastierino numerico: anche in questo caso spicca il latto gaming della tastiera, che rende i movimenti dei giocatori più semplici e comodi da affrontare, soprattutto in sessioni di gioco medio/lunghe, quindi con riferimento a titolo MMORPG e simili.

Grande pecca di questa tastiera Kkmoon, purtroppo, è l’assenza delle icone relative a caratteri speciali e a lettere accentate. Si tratta infatti di una tastiera americana. Chi è solito scrivere al computer non terrà troppo in considerazione tale mancanza, ma chi si avvicina al mondo dei PC per le prime volte riscontrerà problemi nel reperire simboli come la chiocciola o l’euro, per non parlare delle lettere accentate: queste si trovano sempre sui tasti parentesi quadra e limitrofi, ma nessun simbolo è presente sulla tastiera.

All’assenza di retroilluminazione della tastiera si contrappone la presenza di LED rossi sotto la scocca del mouse, da attivare mediate il tasto accensione presente sul fondo. Evidente, anche in questo caso, l’intento di rendere ancor più “aggressivo” il look del mouse, già particolarmente spinto per via delle forme squadrate. I LED in questione, certamente, sarebbero risultati più utili al di sotto della tastiera, dato che per il mouse non sussistono problematiche particolari nell’utilizzo notturno. Si tratta, allora, soltanto di una scelta estetica.

IMG_20151109_124803

Conclusioni

La Kkmoon è una tastiera comoda e funzionale, adatta più ad un pubblico di gamer, ma che svolge il suo lavor in qualsiasi ambito: prima di acquistarla, però, si dovranno fare i conti con le sue dimensioni generose e con il fatto che il layout è quello americano.

Costa 38,99 euro e si acquista direttamente su Amazon nella colorazione bianca e nella colorazione nera. Con il codice ZAMZZSMG temporaneamente avrete uno sconto a 35,09 euro.

PRO

  • Confortevole
  • Ci si scrive bene
  • Mouse preciso e comodo
  • adatta ai gamer

CONTRO

  • a livello estetico potrebbe non piacere
  • davvero ingombrante

Offerte Speciali

Super sconto su MacBook Pro 13″ 16/512 GB: risparmio da oltre 400 euro

Su Amazon è in forte sconto il nuovo MacBook Pro 13" in versione 16 GB RAM / 512 GG HD SSD. Lo pagate oltre 400 euro meno del prezzo Apple.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,818FollowerSegui