fbpx
Home Macity Apple Home Teather Recensione: Tizi per Mac, per fare del Mac un (quasi) vero TV...

Recensione: Tizi per Mac, per fare del Mac un (quasi) vero TV con registratore

Forse la TV digitale terrestre non sarà più (o non è mai stata) il massimo dal punto di vista dei contenuti, ma in molti sono ancora interessati ad essa e forse un numero ancora maggiore di chi ci legge potrebbe guardarla se avesse la possibilità di portarla sul Mac e avere a disposizione, proprio dentro al Mac, un sistema intelligente di registrazione con “diretta differita”, guida TV, possibilità di creare clip, esportare video. Questo, in effetti, è precisamente quel che promette la Tizi per Mac, un prodotto relativamente nuovo (è stato presentato alla fine dello scorso anno), compatibile con tutti i computer Apple con Mac Os 10.7 e una porta USB. Macitynet ha messo alla prova questo piccolissimo ed economico (solo 50 euro in vendita su Amazon) accessorio per verificarne potenzialità, pregi ed eventuali difetti.

Tizi per Mac
Tizi per Mac

IL DESIGN
Equinux ha dimostrato in passato di sapere come costruire e persino confezionare i suoi prodotti e la Tizi per Mac non fa eccezione a cominciare, appunto, dall’imballo. Si tratta di una scatola in cartone molto “Apple Style”, dentro alla quale è stipato accuratamente tutto quel che ci serve per portare la TV sul Mac. La scatola è molto piccola, perché piccolissimo è il sintonizzatore.

Per avere una idea dimensionale è grande poco più di un connettore USB per il dock di iPhone di ultima generazione. Anche il colore, bianco, è in stile con il mondo della Mela. Accanto al sintonizzatore vero e proprio troviamo due antenne telescopiche da 17 centimetri e un cavo antenna da 1,5 metri con supporto magnetico. Una delle due antenne si può collegare direttamente al sintonizzatore, la seconda a questo supporto che serve a posizionare l’antenna in un luogo con migliore ricezione. Infine abbiamo anche un adattatore per collegare la Tizi per Mac alla antenna del TV di casa.

L’APPLICAZIONE TIZI.TV
La Tizi for Mac non funziona senza un sintonizzatore software che si scarica direttamente dal sito di Equinux. Per questo dovremo registrarci e usare un codice che troviamo sul mini libretto delle istruzioni A quel punto potremo installare l’applicazione che serve a sintonizzare i canali.

La prima impressione che Tizi.Tv (questo il nome del programma) è quella di un’applicativo molto raffinato dal punto di vista grafico, con accurata scelta di colori e font, e perfetta compatibilità con l’universo dell’interfaccia standard delle applicazioni tipiche di Mac OS. Peccato che di questa applicazione non ci sia alcun manuale; questo non è un grave problema per i “geek” o per chi ha un certo intuito ed esperienza in fatto di applicazioni e video, ma sicuramente qualcuno alle prime armi potrebbe trovarsi spaesato. Intendiamoci, nulla che induca in disperazione e che non possa risolvere con un po’ di esperienza e ripetuti click, ma un documento con sei/otto pagine che descrivesse le varie sezioni di un sistema  che è, come vedremo, polifunzionale, piuttosto strutturato e complesso sarebbe stata certamente una buona idea.

ACCENSIONE DELLA TV
Una volta lanciata l’applicazione e collegata Tizi TV per Mac, dovremo solo attendere la sintonizzazione dei canali; nel nostro caso abbiamo prima collegato la Tizi Tv all’antenna centralizzata trovando circa 350 stazioni in circa tre minuti. Il software è in grado di accelerare la scansione usando un sistema che individua la località dove ci troviamo.

Una volta terminata la ricerca avremo una lista arrangiata in maniera casuale dei canali; non viene infatti utilizzato l’LCN per l’ordinamento automatico dei canali. A quel punto quel che potremo fare sarà scorrere i canali andando alla ricerca di quelli che ci interessano per vederli, oppure entrare nel menù e riordinarli trascinandoli. In tutti e due i casi il sistema (a nostro giudizio il principale difetto del modulo di sintonizzazione) è comunque piuttosto dispendioso dal punto di vista del tempo e confuso; un semplice campo per una ricerca con il titolo del canale avrebbe semplificato di molto le cose. Con l’attuale assetto non è mai facile trovare il canale che ci interessa.

Per agevolare il compito, sarebbe stata anche una buona idea permettere di filtrare i canali criptati e quelli in HD, visto che questi non sono leggibili dal software e quindi sono inutili, riducendo così la lunghezza della lista che in alcune zone può essere lunghissima.

LA VISIONE DEI CANALI
La qualità dei canali è del tutto identica per fluidità e definizione a quella di un normale TV. Ovviamente visto che Tizi For Mac non sintonizza canali in HD ma solo in SD, il parametro deve essere quello della definizione semplice, ma da questo punto di vista non abbiamo riscontrato alcun limite da parte del pur piccolissimo dispositivo di Equinux.

Va anche detto che, nonostante quanto letto altrove, nel nostro MacBook Air Core i5 1,6 GHz con 4 GB di Ram, non abbiamo percepito alcun rallentamento nel frame rate né il processore è parso andare sotto carico. Le ventole sono rimaste spente, una cosa importante se si considera che parliamo di visione di un programma TV con una colonna sonora o un parlato. Il passaggio da un canale all’altro è semplice come un doppio click sul nome del canale che ci interessa che troviamo nella barra di destra e la risintonizzazione è di fatto istantanea.

Per ciascun canale avremo la guida TV con informazioni sui programmi in onda, una lista della programmazione ad una settimana e anche il Televideo (sui canali dove disponibile). Possiamo anche avere informazioni come la durata del programma, ora di inizio e fine e così via. Tutto quel che c’è su un TV tradizionale, fatto salvo per le funzioni MHP e la possibilità di vedere canali a pagamento. È importante segnalare che la riproduzione dei canali TV, sommata all’alimentazione dell’antenna, riduce sensibilmente l’autonomia del computer.

Nel nostro caso non siamo andati oltre un’ora e quaranta minuti di visione prima dell’esaurimento della batteria, ma il tutto è abbastanza normale se si pensa che anche la semplice riproduzione di un film che non prevede tutti i processi che svolge la Tizi TV, assorbe una significativa quantità di energia.

IL SISTEMA DI REGISTRAZIONE
Il software fornito da Equinux è in grado di trasformare la Tizi Tv in abbinamento al Mac in un piccolo sistema di registrazione personale. Le funzioni principali in questo ambito sono di fatto due: il time shift, ovvero la possibilità di andare indietro in un programma in diretta o di fermarlo e poi andare avanti e la registrazione di programmi veri e propria.

La prima funzione è comoda per, ad esempio, differire temporaneamente la visione di un programma TV magari perché riceviamo una telefonata; Tizi Tv ha una cache regolabile da 120 MB a 10 GB ovvero da 5 minuti di time shift a 10 ore. La seconda funzione è molto più complessa e permette di fare diverse cose: registrare un canale automaticamente anche in giorni successivi usando la EPG (ovviamente Tizi TV deve essere collegata e il Mac acceso), salvare un programma registrato per una esportazione, ritagliare una clip o eliminare automaticamente la pubblicità (anche se questa ultima funzione non siamo riusciti a farla funzionare correttamente).

L’uso dell’editing è facilissimo e a prova di principiante: la visione dei programmi registrati è altrettanto facile; si entra nello speciale archivio e qui avremo tutta la lista delle nostre registrazioni, il ritaglio delle clip è simboleggiato da una forbice, basta un click e si entra nell’interfaccia che ricorda molto da vicino quella dei programmi per il video editing di Apple, con trascinamento di un cursore che evidenzia blocchi video.

TIZI REMOTE
Equinux ha rilasciato anche un’applicazione per iPhone che serve a telecomandare il Tizi Tv per Mac. Per farla funzionare non c’è bisogno di alcun settaggio particolare basta che iPhone e il Mac siano collegati via Wi-Fi. Grazie ad essa potremo cambiare canale, attivare la registrazione e la funzione a tutto schermo, regolare il volume. Avremo anche a disposizione alcune informazioni direttamente dalla guida Tv. L’app è molto interessante se abbiamo un Mac collegato ad uno schermo esterno e vogliamo stare seduti in poltrona per guardare la TV.

ANTENNA TELESCOPICA
Prima della chiusura e delle conclusioni, una nota va all’antenna telescopica inclusa si collega a seconda dei casi, connettersi direttamente alla Tizi Tv o alla prolunga con supporto magnetico. Questo accessorio dovrebbe permetterci di vedere la TV senza avere l’antenna centralizzata. Questo in realtà è possibile solo in casi specifici, di fatto solo quando ci troviamo ad un piano alto e vicino ad una finestra da dove possiamo esporre, possibilmente, l’antenna con prolunga o all’aperto senza palazzi intorno.

L’accessorio fornito da Equinux, con supporto magnetico, agevola il posizionamento ma non risolve, invece, il problema quando ci troviamo in situazioni complicate ad esempio in auto, in treno, in un appartamento a piani bassi, in un locale orientato senza visibilità verso il ripetitore. Questo non è un problema della Tizi Tv, ma della tecnologia DVB-T che richiede un segnale di buona qualità per mostrare le immagini; questo limite è ben noto anche a chi ha un TV domestico e una antenna centralizzata ma si trova in una zona “sfortunata” di una città. In casi come questi anche avendo una antenna sul tetto connessa ad un amplificatore del segnale alcuni canali possono restare invisibili.

Nel corso della nostra prova in un appartamento collocato al piano terra abbiamo avuto zero segnale; saliti a secondo piano ad una finestra senza case di fronte abbiamo avuto l’aggancio di alcuni MUX. Scesi in strada abbiamo avuto la conferma che collocati ad una certa distanza dalle case è possibile avere segnale anche se in ordine sparso.

In piena campagna abbiamo invece avuto segnale buono su tutti i canali ricevibili nella nostra zona. Di fatto è dunque la possibilità di usare l’antenna telescopica per avere un TV nel Mac è connessa a numerose variabili tutte dipendenti dalla località dove ci si trova e dalle condizioni del segnale in quella località e fare previsioni su questo è praticamente impossibile perché le situazioni cambiano letteralmente nello spazio di qualche metro e sono legate ad una enorme serie di variabili dal meteo al passaggio di un veicolo. Molto probabilmente in assenza di una connessione ad una antenna centralizzata si potrebbero avere migliori risultati collegando la Tizi Tv ad una antenna per interni con amplificatore, ma non abbiamo svolto alcuna prova in questo ambito.

CONCLUSIONI
La Tizi TV è un ottimo prodotto sotto il profilo tecnologico, piccolo e funzionale, ingegnerizzato con una particolare attenzione allo stile e al mondo Apple. Il vero plus della Tizi TV è il software molto raffinato dal punto di vista grafico e dell’interfaccia, che trasforma il Mac in TV digitale con integrato un registratore con Time Shift, programmazione, guida EPG e possibilità di esportare tracce e clip.

L’accessorio di Equinux fa pienamente il suo dovere se connesso ad una antenna centralizzata offrendo un modo semplice ed economico di portare la TV nel Mac; usando l’antenna integrata, invece, diventa tutto molto più aleatorio e legato alla fortuna di trovarsi in una zona dove il segnale è potente, ma questo non è un limite della Tizi Tv, ma della tecnologia e della struttura di una televisione grande come uno spinotto USB. Diverso è il discorso per il software dove Equinux potrebbe provare a fare qualche cosa di più;

L’applicazione è sicuramente molto flessibile e anche molto bella da vedere, e funziona senza problemi ma ha alcuni limiti di fruibilità che potrebbero essere superati tra cui il sistema di riordino e filtro dei canali. Da segnalare anche il fatto che manca totalmente un manuale d’utilizzo e visto che le funzioni del software non sono né poche né particolarmente intuitive e i menù tutti in inglese, questo potrebbe essere un limite per una certa fascia di utenza

PRO
– Prodotto ingegnerizzato in maniera eccellente
– Letteralmente tascabile
– Facile da installare
– Costo molto economico
– Software di supporto flessibile e potente

CONTRO
– La tecnologia DVB-T rende difficile ricevere i canali con l’antenna integrata
– L’app manca di alcune importanti funzioni per il filtro e un semplice riordino dei canali
– La mancanza di un manuale può essere un problema per una certa utenza

Tizi per Mac è in vendita su Amazon a 49,99 euro, spedizione inclusa

Offerte Speciali

AirPods 2 in sconto su Amazon: solo 143,99 euro

Tornano gli Airpods in sconto: 143,99 euro su Amazon

Dopo qualche giorno tornano e si presentano ancora in sconto gli AirPods 2. Costano solo 143,99 euro, dei prezzi migliori delle ultime settimane
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,450FansMi piace
95,260FollowerSegui