fbpx
Home iPhonia iPhone Accessori Se AirPods fosse un'azienda sarebbe la 32ª per dimensioni in USA

Se AirPods fosse un’azienda sarebbe la 32ª per dimensioni in USA

Se AirPods fosse una società a sé, in termini di crescita delle vendite, considerando unità e ricavi con margini elevati, potrebbe essere valutata 175 miliardi durante il prossimo anno, rendendola la trentaduesima società negli Stati Uniti

E’ Midas Kwant ad aver twittato la sua stima, immaginando che un anno dopo il lancio nel 2016 Apple abbia venduto 16 milioni di AirPods, seguiti da 35 milioni lo scorso anno. Kwant ritiene che saranno circa 50 o 60 milioni gli AirPods venduti nel 2019.

Nel 2020, Kwant prevede che Apple venderà 100 milioni di unità. Ad un prezzo di vendita medio di circa 200 dollari, si tratta di 20 miliardi di entrate. Con un utile netto del 35%, si tratta di 7 miliardi di profitti all’anno. Queste cifre si tradurrebbero in una valutazione societaria di circa 175 miliardi di dollari.

Naturalmente, una società indipendente non avrebbe il fascino del marchio Apple, né le risorse per accedere ad una immediata pubblicità generata dalla base di utenti già installata. Sarebbe un compito arduo per qualsiasi imprenditore creare un nuovo brand di auricolari con stesso stile e alta tecnologia, per poi poterlo vendere nelle quantità e nel prezzo di Apple. Sarebbe anche impossibile per un’azienda più piccola sviluppare chip su misura per un prodotto come quello Apple, che integra il suo H1.

Regalatevi o regalate gli AirPods Pro: Amazon ve le consegna prima di Apple Store

Da notare che Apple vende da tempo cuffie prime parti, ma solo dopo l’acquisizione di Beats ha investito nel campo del suono di alta qualità, con nuove tecnologia audio  che gli utenti possono apprezzare in dispositivi premium, che vanno da AirPods Pro a Beats, per passare a HomePod, insieme agli altoparlanti di qualità presenti nei suoi modelli iPad, iPhone e MacBook.

L’acquisizione da 3 miliardi di dollari di Beats ha anche offerto ad Apple un business di musica in streaming stile Spotify. Senza contare questi nuovi servizi, Apple sarebbe ancora legata al business ormai stagnante dei download multimediali iTunes. Da questo punto di vista Apple Music è un vero competitor di Spotify, e per anni Apple potrà permettersi il lusso di investire in Apple Music anche andando in pareggio, perché questo sarà anche un modo per proteggere e guidare le vendite del proprio hardware.

La verità è che Apple ha trasformato l’acquisizione di Beats per 3 miliardi dollari in una vasta e profonda serie di opportunità commerciali, che includono le cuffie originali Beats, il nuovo HomePod, Apple Music e per l’appunto il grande successo AirPods. Non erano molto positive le previsioni quando Apple annunciò per la prima volta i suoi piani nel 2014.

Trovate tutte le notizie, test e consigli su Airpods su in questa sezione di Macitynet.

Offerte Speciali

Beats Solo Pro, cuffie top con soppressione del rumore: solo 215,94€

Sconto Beats Solo Pro, cuffie top con soppressione del rumore: solo 215,94€

Su Amazon precipita il prezzo delle Beats Solo Pro; ora costano solo 215,94 euro invece che 300 nel colore blu. Colore rosso a 229,49
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,449FansMi piace
95,183FollowerSegui