Secondo NBA e NFL l’iPhone potrebbe migliorare l’esperienza dei tifosi allo stadio

App e tecnologie di Realtà Aumentata potrebbero essere sfruttate per coinvolgendo di più i tifosi negli stadi, offrendo dati e dettagli sulla falsariga di quelli che è possibile ottenere da casa davanti alla TV.

Secondo NBA e NFL l’iPhone potrebbe migliorare l’esperienza dei tifosi allo stadio

Secondo i commissari della National Basketball Association (NBA) e della National Football League (NFL), i principali campionati sportivi dovrebbero fare maggiore affidamento alle tecnologie, coinvolgendo di più gli appassionati e ottenere nuove opportunità di entrata usando dispositivi come gli iPhone per offrire dati, gestire le vendite di gadget vari negli stati e migliorare l’esperienza complessiva dei visitatori.

È una delle proposte emersa all’ultima Sun Valley conference organizzata dalla banca d’investimento Allen & Co, incontro informale nato per far ritrovare elementi di spicco nel mondo dell’IT e non solo, al quale hanno partecipato anche il CEO di Apple Tim Cook e Eddy Cue, Senior Vice President Internet Software and Services di Apple.

I commissari di NBA e NFL suggeriscono che l’uso della tecnologia potrebbe permettere di guardare le partite rendendole più attraenti di fronte alla concorrenza di servizi di video streaming. Adam Silver, Commissioner della NBA, propone funzionalità per mostrare statistiche durante le partite, fornendo informazioni su giocatori, riprese da angolazioni particolari, il ricorso alla Realtà Aumentata e così via.

Secondo NBA e NFL l’iPhone potrebbe migliorare l’esperienza dei tifosi allo stadio

Roger Goodell, Commissioner di NFL, dice che la tecnologia potrebbe essere cruciale per portare le persone negli stadi, predisponendo funzionalità che vanno dalla vendita dei biglietti fino a pensare a nuovi modi per migliore l’esperienza di visione di una partita nel suo complesso, offrendo agli appassionati elementi sulla falsariga di quelli che i media offrono loro quando sono seduti a casa. L’accesso al Wi-Fi negli stati secondo Goodell potrebbe essere un elemento-chiave per comprare magliette, accedere alle aree ristoro, offrire indicazioni per entrata, uscita, traffico nell’area, elementi sul campionato.

Vari dati possono essere sfruttati per offrire qualcosa in più rispetto a chi è abituati a vedere le partite da casa, incluse funzionalità di Realtà Aumentata con dettagli che appaiono ad esempio seguendo un quarterback come Tom Brady. I Commissioner suggeriscono anche che la recente legalizzazione di scommesse sportive in vari stati americani potrebbero permette alle persone di scommettere su eventi ed elementi di gioco, ma bisognerebbe convincere Apple ad accettare app di questo tipo. La Mela, infatti, finora è stata sempre cauta intorno alle app che propongono e incoraggiano scommesse sportive.