SKODA testa le infrastrutture di ricarica nella sede di Mladá Boleslav

Anche Skoda si prepara al lancio dei primi modelli elettrificati in arrivo già quest’anno. Con il più grande investimento nella storia del costruttore e torrette di ricarica nella città dove sorge il quartier generale

Skoda

SKODA si sta preparando alle necessità imposte dalla mobilità elettrica. Nel 2018 il brand Boemo ha investito 3,4 milioni di euro nell’espansione della rete di punti di ricarica presenti nella città di Mladá Boleslav, il quartier generale dell’azienda. Sono oltre 300 i punti di ricarica già presenti, utilizzati per ottimizzare le strutture e i tempi di ricarica stessi. L’azienda si prepara così all’arrivo dei primi modelli elettrificati, sul mercato nel corso del 2019.

I test vedono coinvolti svariati reparti, tra cui lo sviluppo tecnico, il controllo qualità, la vendita e la produzione. Nel corso del 2018, come accennato, sono stati complessivamente investiti 3,4 milioni di euro, di cui 1,65 milioni per l’ammodernamento della rete di distribuzione energetica e il rimanente per l’installazione dei punti di ricarica (220 a corrente alternata e 80 a corrente continua). L’azienda fa sapere che collaborerà con le autorità della città di Mladá Boleslav per lo sviluppo della rete elettrica urbana, con l’obiettivo di farne una smart city pronta alla mobilità elettrica.

ŠKODA testa le infrastrutture di ricarica nella sede di Mladá Boleslav

Nel corso del 2019, SKODA presenterà i primi modelli elettrificati. La prima ad arrivare sul mercato sarà l’ammiraglia SUPERB disponibile con motorizzazione ibrida plug-in. Successivamente arriverà la compatta CITIGO a batteria. Nel 2020 arriverà sul mercato la versione di serie del modello elettrico anticipato dal prototipo VISION iV.

Nel solco della cosidetta “Strategia 2025”, SKODA investirà due miliardi di euro nello sviluppo di veicoli elettrici e in nuovi servizi di mobilità. Si tratta del più vasto piano di investimento nella storia dell’azienda.