fbpx
Home Macity Internet Tentativo di colpo di stato in Turchia, Erdogan parla al paese con...

Tentativo di colpo di stato in Turchia, Erdogan parla al paese con FaceTime

Ieri sera in Turchia c’è stato un tentativo di colpo di stato. Alcuni componenti dell’esercito sono scesi in strada sia a Istanbul sia ad Ankara. I social network sono stati bloccati per tutta la serata. Dopo alcune ore di caos nel paese, a un certo punto il presidente Erdogan, fuggito in un primo momento in aereo sui cieli turchi per poi tornare a Istanbul, si è rivolto al paese (tramite CNN TÜRK) usando un iPhone e Facetime, invitando i suoi sostenitori a scendere in piazza e incolpando del golpe il suo avversario, il predicatore Fetullah Gulen, suo ex alleato che però nega il coinvolgimento.

Erdogan, che a marzo del 2014, a pochi giorni dalle amministrative, aveva messo al bando i social su Internet, si è trovato nella paradossale situazione di dover ricorrere alla rete per le dichiarazioni, definendo il golpe opera di pochi ribelli interni all’esercito.

Erdogan parla con FaceTime

Apple ha stretto vari legami con la Turchia e ha due negozi per la vendita al dettaglio nel capoluogo: l’Apple Store nello Zorlu Center (vincitore del Supreme Award 2014 for Structural Engineering Excellence assegnato da un’associazione d’ingegneri strutturali), e il secondo nella Shopping Mall di Akasya, entrambi aperti nel 2014. A gennaio di quest’anno è circolata voce che un terzo store sarà aperto nel nuovo centro commerciale Emaar di Istanbul.

L’Apple Store nello Zorlu Center
L’Apple Store nello Zorlu Center

 

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,883FansMi piace
93,611FollowerSegui