Tim Cook in India, la scommessa di Apple vale un miliardo di smartphone

Domani Tim Cook in India sembra annuncerà un centro di sviluppo Mappe e un incubatore app iOS. Ma non è tutto: Cupertino sta già investendo su un mercato stimato da 1 miliardo di smartphone

tim cook in india

La visita di Tim Cook in India era già stata prevista per oggi ma ora nuove anticipazioni indicano che inizierà domani, mercoledì 18 maggio. Nella sua prima visita nel Paese nel ruolo di CEO di Apple, Tim Cook sembra annuncerà ufficialmente il nuovo centro di sviluppo Mappe di Hyderabad e un acceleratore per sviluppatori di app iOS a Bangolore.

Ma c’è molto di più: la presenza di Tim Cook in India sottolinea la grande importanza di questo mercato sterminato che secondo Counterpoint, riportato da Bloomberg, varrà 1 miliardo di smartphone venduti da qui al 2020, con un potenziale di business in grado di attrarre tutti i principali costruttori, alla ricerca di mercati di sbocco in crescita per controbilanciare le vendite in calo nelle economie più mature.

iPhone SE in India
Ma la presenza di Tim Cook in India servirà anche per sostenere gli interessi e gli investimenti crescenti di Apple nel Paese: arriveranno sì centri di sviluppo e incubatori ma potenzialmente anche nuove fabbriche e stabilimenti, grazie a Foxconn che sembra inizierà ad assemblare iPhone in India per incrementare posti di lavoro e per facilitare la commercializzazione degli smarpthone.

Nel suo tour di più giorni in India è previsto che Tim Cook incontri anche il Primo Ministro Narendra Modi ma il programma non è ancora stato definito a causa degli impegni istituzionali ed elettorali in corso proprio questa settimana. Sul tavolo delle trattative Cupertino poterà investimenti miliardari, non solo con i centri di sviluppo, ma anche con l’apertura dei primi negozi Apple Store ed è probabile che Tim Cook torni a sostenere l’importazione di iPhone ricondizionati, progetto che sembra sia stato respinto per la seconda volta su pressioni di Samsung e di altri costruttori locali.

L’india potrebbe davvero essere, come dichiarato da Tim Cook, la Cina di 6-7 anni fa, ma qui il prezzo medio degli smartphone è ancora più basso, un fattore che Apple prima o poi dovrà affrontare e risolvere.
tim cook in india