fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Tim Cook: «Per uscire da coronavirus più investimenti e niente licenziamenti»

Tim Cook: «Per uscire da coronavirus più investimenti e niente licenziamenti»

Il CEO di Apple, Tim Cook, ha incontrato i dipendenti in un meeting virtuale nel corso del quale sono state affrontate varie questioni sulle disposizioni per il telelavoro e ipotesi su quando sarà possibile ritornare al lavorare sia nei negozi al dettaglio, sia presso gli uffici aziendali.

Bloomberg riferisce alcuni dettagli dall’incontro virtuale dell’amministratore delegato della Mela con i dipendenti che si è svolto giovedì 16 aprile. Nell’incontro, Cook ha parlato della pandemia come un periodo “incerto e stressante” ma ha detto anche di essere fiducioso che l’azienda emergerà con forza dalla crisi, come già fece con la recessione del 2008 e la quasi bancarotta alla fine degli anni ’90.

Cook ha detto che Apple “non è immune ai trend economici su scala mondiale”, ma che l’azienda si è trovata coinvolta nella pandemia con un solido bilancio, sottolineando ancora che l’azienda continuerà a investire “in modo significativo” in ricerca, sviluppo e prodotti futuri.

“Se rimaniamo focalizzati su ciò che sappiamo fare meglio, se continuiamo a investire, se gestiamo le attività coscienziosamente e adottiamo decisioni in maniera collaborativa, se ci prendiamo cura dei nostri team, se i nostri team si occupano con attenzione  del loro lavoro, non vedo motivi per non essere ottimisti”, ha riferito Cook allo staff.

Tim Cook: dieci milioni di mascherine per gli USA e altre milioni ancora per l’Europa

Alla richiesta di potenziali tagli al personale, l’a.d. della Mela ha sottolineato la solida posizione finanziaria di Apple spiegando che sta pagando anche i dipendenti dei negozi al dettaglio che sono chiusi. “Non dico che Apple non sarà colpita”, ha detto ancora Cook, sottolineando ad ogni modo che il suo obiettivo è al momento la direzione dell’azienda a lungo termine, anziché pensare ad aggiustamenti a breve termine.

Apple non è ancora in grado di comunicare quando i dipendenti potranno ritornare nei rispettivi uffici ma Cook ha spiegato che, quando sarà possibile, saranno attuate misure come il controllo delle temperature ingresso e altre di distanziamento sociale. Anche i tamponi preventivi potrebbero essere una misura adottata dall’azienda ma non vi è ancora niente di sicuro.

Deirdre O’Brien, responsabile Apple a capo delle risorse umane, ha riferito che l’azienda sta modificando le policy sulle ferie con rimborsi per i dipendenti che non hanno usufruiti di giorni di soggiorno. La manager della Mela ha anche riferito di flessibilità nel ritorno al lavoro di dipendenti che si trovano a dover affrontare situazioni eccezionali.

I dipendenti dei negozi al dettaglio stanno seguendo corsi di formazione online e crescono gli incontri virtuali preparatori in vista della riapertura degli store.

Cook ha riferito ancora che Apple ha donato oltre 30 milioni di mascherine e spedito 2 milioni di visiere facciali, contribuendo con centinaia di milioni di dollari nella battaglia contro il COVID-19.

All’incontro virtuale con i dipendenti hanno partecipato anche altri manager di Apple, inclusi Eddy Cue e  Craig Federighi.


Tutti gli articoli di macitynet che parlano della pandemia coronavirus e degli impatti sul mondo della tecnologia, del lavoro e della scuola a distanza, oltre che sulle soluzioni per comunicare da remoto si parte da questa pagina.

Offerte Speciali

Amazon sconta il Magic Mouse 2 del 25%: solo 65 euro

Magic Mouse 2 su Amazon al prezzo migliore di sempre: solo 58,99 euro

Su Amazon il Magic Mouse 2 è ancora in sconto. Ora lo pagate addirittura meno di 65 euro.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,667FansMi piace
94,044FollowerSegui