TomTom ora ha una una sua flotta di veicoli a guida autonoma per creare mappe in alta risoluzione

La società olandese che produce sistemi di navigazione satellitare per autovetture, autocarri, autobus, motociclette e smartphone, ha annunciato una sua flotta di veicoli a guida autonoma che dovrebbe portare al miglioramento delle tecnologie di mapping.

TomTom lancia una sua flotta di veicoli a guida autonoma per creare mappe in alta risoluzione

TomTom ha predisposto test con suoi veicoli a guida autonoma, una decisione che dovrebbe portare al miglioramento delle tecnologie di mapping e che ha come obiettivo il fiorente mercato delle auto senza conducente.

L’iniziativa è stata annunciata prima dell’annuale Salone dell’automobile di Francoforte che partirà la prossima settimana. Willem Strijbosch, a capo della divisione Autonomous Driving di TomTom, spiega: “Disporre di nostri veicoli a guida autonoma è un vantaggio notevole quando si tratta di sviluppare la tecnologia sicura e confortevole per la guida autonoma”. “Possiamo continuamente sperimentare la nostra tecnologia di mapping sulle strade, ottenere dettagli e dati di qualità su come si comporta in una serie di circostanze e alimentare all’istante i nostro processo di creazione delle mapp gestito dall’Intelligenza Artificiale”.

TomTom spiega che nei veicoli per la creazione delle mappe vengono sfruttati otto scanner laser, fotocamere stereo e sei radar. Una serie di sensori permette test in diverse configurazioni, fornendo una visuale a 360° di ciò che circonda il veicolo e i dati dei sensori elaborati e incrociati con le mappe HD di TomTOm permettendo a ogni veicolo di localizzare sé stesso in modo preciso.

TomTom lancia una sua flotta di veicoli a guida autonoma per creare mappe in alta risoluzione

Le mappe TomTom HD sono indicate come “altamente accurate” e con una rappresentazione “fortemente riconducibile” alla strada, comprensive di corsie, loro geometrie e segnali stradali con una precisione che arriva a pochi centimetri.  La tecnologia in questione, promette il produttore, permette ai veicoli di localizzare loro stessi in modo molto preciso sulle strade. È possibile creare un modello dettagliato dell’ambiente circostante lavorando di concerto con i sensori del veicolo e pianificare percorsi verso la destinazione desiderata.

Recentemente TomTom ha annunciato un accordo con molteplici produttori di auto per fornire mappe HD che includono Europa, Stati Uniti e Asia. Strijbosch spiega: “Siamo già la scelta naturale per i produttori d’auto che vogliono dispiegare sistemi di guida autonoma su scala globale. Ora che siamo in grado di accelerare ricerca e sviluppo, eleviamo ulteriormente la qualità della nostra offerta”.

Ad aprile di quest’anno TomTom ha annunciato il perfezionamento della vendita di TomTom Telematics B.V. a Bridgestone Europe NV/SA (“Bridgestone”), una sussidiaria di Bridgestone Corporation in ambito EMEA. TomTom Telematics era una business unit indipendente da TomTom Group e il cambio di proprietà non dovrebbe avere alcun impatto sulla continuità delle attività dell’azienda.