Tractive GPS 2, così il cane sarà sempre rintracciabile

Macitynet prova Tractive GPS 2, un tracker GPS per monitorare gli spostamenti del cane dallo smartphone: funziona h24 ed invia una notifica nel caso in cui esca dalle aree designate come “protette”

Tractive GPS 2

Chi ha uno o più cani che scorrazzano liberamente in giardino tutto il giorno vive con la paura costante di poterli perdere da un momento all’altro. Se è vero che ci sono cani più fedeli al proprio padrone ci sono razze, come ad esempio il Beagle, che pur di seguire “una pista” starebbero lontani da casa anche per giorni, con il rischio di non ritrovare poi più la strada di ritorno.

La tecnologia oggi ha fatto passi da gigante anche sotto questo aspetto e il Tractive GPS 2 che abbiamo avuto modo di provare di recente ne è la prova: si tratta di un modulo GPS da fissare al collare del cane e che permette di monitorarne in tempo reale posizione e spostamenti direttamente su una mappa sullo smartphone, potendo così conoscere i dettagli con una precisione piuttosto elevata.

Tractive GPS 2

Com’è fatto

Il dispositivo è piuttosto piccolo, nello specifico misura 4.7 x 3.3 x 1.7 centimetri e pesa 30 grammi. Dove forse risulterebbe piuttosto ingombrante è sul collare di un cane di piccola taglia, mentre poco si nota già sul collare di un cane di media taglia (come il sopracitato Beagle, al quale tra l’altro ci siamo affidati per le nostre prove sul campo), specialmente se di colore nero, mimetizzandosi così con la scocca del tracker.

Tutto il dispositivo è realizzato in policarbonato di ottima qualità, apparentemente molto resistente al tatto. Ai bordi risulta molto rigido mentre al centro si flette solo leggermente quando si prova a schiacciarlo con forza tra le dita. Che sia un prodotto valido ce lo hanno dimostrato i nostri test: per tutte le settimane lo abbiamo lasciato agganciato al collare del cane, con tutto ciò che ne consegue quando si ha a che fare con un animale giovane e molto vivace. Considerate quindi che ha preso parecchi colpi durante i vari rotolamenti sul terreno e i giochi con gli altri cani del parco a cui è solito recarsi più volte al giorno, e ancora oggi il tracker è tutto intero. Porta solo i segni del tempo, rappresentati soltanto da qualche graffio superficiale sulla scocca.

Come funziona

Il tracker si aggancia al collare del cane per mezzo di una clip che si arpiona saldamente ai tre fori del dispositivo. Inizialmente temevamo per la resistenza della clip, composta da un semplice aggancio in plastica, ma dopo i test ci siamo dovuti ricredere. Nella confezione ci sono due clip di diversa misura, per potersi così agganciare con facilità a collari più o meno spessi, e in ogni caso sia l’aggancio che lo sgancio (necessario per la ricarica della batteria, di cui vi parleremo tra un po’) necessitano di una buona dose di forza. L’importante è assicurarsi che i perni siano perfettamente inseriti all’interno dei fori: sicuri di questo, non c’è alcun rischio che possa sganciarsi anche nel caso il tracker dovesse ricevere un colpo violento.

Per l’attivazione, niente di più semplice: è sufficiente tenere premuto l’unico pulsante presente nel tracker per più di 5 secondi. Il dispositivo emetterà una combinazione di bip con melodia ascendente e il LED si accenderà di verde. Stesso discorso per lo spegnimento: 5 secondi e una melodia ascendente, accompagnata dal LED acceso di colore rosso, confermerà l’avvenuta disattivazione del tracker.

Per il primo accoppiamento è necessario scaricare l’app Tractive GPS, disponibile gratuitamente sugli store iOS, Android e Microsoft e seguire le istruzioni sullo schermo. A un certo punto sarà richiesto di abbinare il tracker scansionando il QRcode apposto sul retro attraverso la fotocamera dello smartphone. La procedura non richiede più di qualche minuto per poter essere portata a termine.

Tractive GPS 2

Come va

Diciamo innanzitutto che acquistare solo il tracker non basta. Per poterlo utilizzare è infatti necessario acquistare un abbonamento. D’altronde è come avere un piccolo telefono, che ha bisogno quindi del collegamento cellulare per poter funzionare. Parliamo comunque di 3,75 euro al mese che assicurano non solo il monitoraggio della posizione in tempo reale ma anche una serie di funzioni collegate al tracking del GPS offerte dal software.

Il dispositivo funziona molto bene, a patto che ci sia una buona ricezione della rete cellulare. Funziona proprio come un telefono: se c’è campo, la posizione può essere monitorata, viceversa bisognerà attendere il primo segnale utile per poter conoscere la posizione del proprio cane sulla mappa.

Tractive GPS 2

L’app monitora la posizione 24 ore su 24: nel momento in cui si apre l’applicazione è possibile conoscere dove si trova in quel preciso momento e se si attiva l’opzione di Live Tracking si possono anche seguire tutti i movimenti con elevata percisione. Si possono anche designare delle zone “sicure”, come ad esempio il perimetro del giardino o di un parco per i cani. Nel momento in cui si allontana dall’area protetta, si riceverà istantaneamente sullo smartphone una notifica che segnala l’evento. Allo stesso modo, nel momento in cui il cane rientra in una delle zone protette, sarà ancora una volta una notifica sul telefono a segnalarcelo.

E’ possibile condividere le informazioni del tracker GPS con uno o più contatti (ad esempio con i familiari), e costruire un profilo completo del cane al quale è associato un determinato tracker nel caso se ne acquistassero più di uno, con tanto di nome, tipo, razza, data di nascita, altezza, peso, numero di chip e molte altre informazioni utili specialmente se si installa anche l’applicazione Tractive Motion (per iOS e Android), una sorta di personal trainer per il proprio animale domestico.

Tractive GPS 2

Di fatto trasforma il tracker in una specie di fitness band per monitorare l’attività fisica del cane durante il giorno confrontando il periodo di movimento con quello di inattività ed assegnandogli in base ad esso un punteggio e un’etichetta, passando dal pigro al camminatore e all’atleta. In base alle statistiche si ricevono anche delle medaglie, trasformandolo così anche in un dispositivo di intrattenimento per invogliare il padrone a mantenere il proprio cane attivo e in salute.

Per quanto riguarda la durata della batteria, con una carica completa il tracker funziona per circa 2–3 giorni. Molto dipende dall’uso che se ne fa. Con il live tracking attivo, può durare anche soltanto mezza giornata: si tratta di una funzione molto dispendiosa in termini di consumi e va per questo usata con parsimonia, soltanto nel momento in cui se ne presenta la necessità.

Conclusioni

Tractive GPS 2 è un accessorio fondamentale per chi è solito accompagnare il cane in lunghe passeggiate all’aperto, magari in montagna, senza tenerlo al guinzaglio. Nel caso lo sparo di un fucile dovesse spaventarlo o per qualsiasi ragione dovesse allontanarsi, sarà possibile rintracciare la sua posizione e seguire i suoi movimenti in tempo reale, avendo la quasi assoluta certezza di poterlo ritrovare per tempo.

Anche chi possiede una casa con un ampio terreno e decide di lasciarlo vagare nei paraggi può contare su un valido sistema che permetterà di rintracciarne la posizione in qualsiasi momento. I tempi di ricarica del tracker sono anche piuttosto brevi: poche ore per avere almeno una giornata completa di autonomia.

Prezzo al pubblico

Tractive GPS 2 costa 99,99 euro ma al momento è in offerta speciale sul sito ufficiale per 49,99 euro. La distribuzione italiana è di Accessory Line.  E’ in vendita anche su Amazon e nei principali Apple Premium Reseller italiani.