fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Cambio ai vertici di Apple, Phil Schiller sempre più potente

Cambio ai vertici di Apple, Phil Schiller sempre più potente

Un po’ di movimento ai vertici di Apple con promozioni e cambi di ruoli. Jeff Williams diventa Chief Operating Officer (in precedenza era Senior Vice President Operations). Come abbiamo spiegato in più occasioni, Williams è una persona che sta nel corso del tempo ottenendo ruoli sempre più importanti all’interno della Mela. È entrato in Apple nel 1998 come responsabile a livello mondiale del procurement e nel 2004 è stato nominato Vice Presidente delle Operations. Dal 2010 cura tutta la catena di fornitura, i servizi di assistenza e supporto di Apple, e le iniziative di responsabilità sociale che tutelano oltre un milione di lavoratori in tutto il mondo. Ha avuto un ruolo chiave nell’ingresso di Apple nel mercato della telefonia mobile con il lancio di iPhone, e continua a supervisionare lo sviluppo del primo prodotto wearable dell’azienda, Apple Watch.

Phill Schiller ampia ulteriormente il suo già esteso raggio d’azione e il titolo di Senior Vice President Worldwide Marketing dovrà forse cambiato giacché ora si occuperà di supervisionare anche l’App Store, alleggerendo il compito di Eddy Cue, Senior Vice President Internet Software and Services. La mossa sembra fare seguito alle recenti polemiche di vari sviluppatori nei confronti del Mac App Store, da tempo oggetto di critiche per l’impossibilità di proporre update a pagamento e altri problemi. Schiller è ora alla guida di quasi tutte le funzioni in Apple che hanno a che fare con lo sviluppo, in aggiunta alle sue altre responsabilità marketing tra cui Worldwide Product Marketing, International Marketing, Education e Business Marketing.

John Srouji è indicato come Senior Vice President Hardware Technology (prima mancava il “Senior”). Arrivato in Apple nel 2004, ha guidato lo sviluppo del chip A4, ha in precedenza lavorato per Intel (si è occupato del Pentium) e IBM (i processori per server Power7). In quasi otto anni in Apple come Vice President Hardware Technologies, Srouji ha costruito uno dei team più forti e innovativi al mondo di ingegneri di elettronica e tecnologia, supervisionando lo sviluppo di tecnologie personalizzate in campo elettronico e hardware, comprese le batterie, i processori applicativi, storage controller, sensori, display e altri chipset sull’intera linea di prodotti Apple. Ha studiato al Technion, l’Istituto di tecnologia di Israele.

Apple ha infine annunciato che Tor Myhren, dell’agenzia pubblicitaria Grey Group di New York, dal primo trimestre dell’anno solare 2016 sarà assunto come vice presidente marketing.  Tor Myhren entra a far parte della Mela dopo la sua esperienza in Grey Group, dove ha ricoperto il ruolo di direttore creativo e presidente di Grey New York. Sotto la sua guida, Grey è stata nominata da Adweek ‘Global Agency of the Year’ sia nel 2013 sia nel 2015. Come vice presidente del Marketing Communications di Apple, Tor sarà responsabile per le attività pubblicitarie e guiderà un team con competenze che spaziano su una vasta gamma di discipline creative, dal video, alla motion graphics e web design interattivo ai display in store al packaging. Tor succederà a Hiroki Asai, che ha annunciato di volersi ritirare dopo 18 anni in Apple, durante i quali ha ricoperto diversi ruoli nei settori del graphic design e delle comunicazioni marketing.

vertice di Apple
La gerarchia dei dirigenti top di Apple: a sinistra prima e ora l’organigramma a destra

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,984FansMi piace
93,611FollowerSegui