Windows 95 gira su un Apple Watch

Lo sviluppatore che già aveva mostrato un Mac emulato con Mac OS 7.5.5 su un Apple Watch ha mostrato ora un emulatore che permette di eseguire il vecchio Windows 95 sullo smartwatch della Mela.

Lo sviluppatore Nick Lee è riuscito a creare un emulatore ed eseguire Windows 95 sull’Apple Watch. Lo sviluppatore si è reso conto che i 520 MHz del processore, i 512MB di RAM e l’unità di storage da 8 GB erano sufficienti per eseguire il vecchio sistema di Microsoft. Non potendo sfruttare il WatchKit SDK di Apple (non consente di accedere a determinate aree del sistema dell’Apple Watch) ha modificato alcuni file creando un’app per WatchKit e forzando l’esecuzione di comandi normalmente non permessi. È stato in poche parole creato un emulatore di CPU X86 e altri componenti PC, il tutto mascherato da app per Apple Watch per consentire essenzialmente l’esecuzione di Windows 95.

Il procedimento non è stato semplice. Dopo il caricamento dell’app nell’Apple Watch, la fase di boot richiede un’ora giacché il processore x86 non è virtualizzato ma emulato. Lee ha sfruttato una cannuccia collegata a un motorino per ruotare periodicamente la corona del Digital Crown e tenere “sveglio” il dispositivo. Al termine dell’avvio del sistema emulato, è possibile usare il mouse con un dito sullo schermo. L’emulazione è ad ogni modo talmente lenta che rende impossibile eseguire operazioni anche molto semplici. Si tratta, insomma, solo e soltanto di un esercizio di programmazione per nerd.

Emulatore Windows 95 su Apple Watch

A giugno dello scorso anno lo stesso sviluppatore aveva installato su Apple Watch il vecchio Mac OS 7.5.5 grazie all’emulatore Mini vMac. Come è facile immaginare, interagire con l’interfaccia su uno schermo così piccolo è praticamente impossibile, tuttavia è anche la chiara dimostrazione di come la tecnologia si sia evoluta in 20 annni: possiamo avere sul polso un computer che pochi anni prima occupava una scrivania.