HomeMacityFinanza e MercatoWindows, non più obbligatorio il ballot screen per scegliere il browser

Windows, non più obbligatorio il ballot screen per scegliere il browser

Il ballot screen, la schermata che compare su Windows per permettere all’utente di scegliere il browser predefinito e definire se attivarne l’accesso o meno, non è più obbligatorio. Lo spiega Microsoft in una nota tecnica dalla quale si apprende che l’obbligo di presentare la schermata di selezione è scauduto e che dunque la procedura in questione non sarà più proposta ai nuovi utenti di Windows.

La vicenda risale a qualche anno addietro: nel marzo del 2010 la Commissione Europea obbligò Microsoft a visualizzare in Windows una schermata (“ballot screen”) con elencati una serie di browser completi di descrizione per consentire all’utente di scegliere in libertà il software desiderato per la navigazione sul web (Chrome, Firefox, Safari, Explorer, Opera e altri ancora, visualizzati in ordine casuale). La decisione arrivò al culmine della famosa maxi multa imposta al colosso di Redmond, comminata inizialmente dall’ex commissario europeo Antitrust, ed ex premier italiano Mario Monti.

L’obbligo del ballot screen era stato imposto fino al 2014; non sappiamo se è merito dello stratagemma imposto dalla Commissione Europa, nel frattempo la quota di Explorer è calata e gli utenti attuali sono molto più consapevoli della disponibilità di browser di terze parti.

ballotsscreenese

Offerte Speciali

Con Amazon Apple Watch SE per Natale e anche a rate senza interessi e garanzie

Apple Watch SE sconto del 18%, tante versioni al minimo storico

Su Amazon Apple Watch SE scende al minimo storico: 253,25 € per la versione da 41mm
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

Iguida

Faq e Tutorial