Yslandia: la recensione del nuovo MMORPG per iPhone

In attesa dell'uscita su App Store proviamo in anteprima Yslandia, nuovo MMORPG realizzato da Movingplayer e Bulkypix per iPhone e iPod Touch. Ecco le prime impressioni di utilizzo, in attesa del prossimo lancio su App Store.

Non troppo tempo fa vi abbiamo parlato di Yslandia, nuovo MMORPG per iPhone e iPod Touch in sviluppo presso gli studi di Movingplayer e pubblicato dall’etichetta Bulkypix, già nota agli utenti dell’App Store per gli ottimi Pix’n Love Rush e Saving Private Sheep. Il gioco è ormai prossimo al lancio internazionale ma, intanto che giocatori europei e statunitensi ne attendono l’uscita, gli sviluppatori ci hanno permesso di provare l’opera in anteprima e valutarla ancor prima della sua pubblicazione.

Che Yslandia sia uno dei più ambiziosi progetti nella line-up di Bulkypix è chiaro fin da subito: gli sviluppatori hanno realizzato un’enorme quantità di illustrazioni per ciascun personaggio, tutte estremamente dettagliate e accattivanti. Molti di questi artwork sono addirittura superiori, e indubbiamente più originali, rispetto ai classici disegni in stile manga utilizzati per gran parte dei giochi di questo genere. Altrettanta cura è stata riposta negli sprite all’interno del gioco vero e proprio, sia per quanto riguarda i personaggi che gli elementi dell’ambiente, sebbene in questo caso il team di sviluppo ha preferito scendere a compromessi, con una grafica 2D molto semplice ma altrettanto efficace.

Yslandia riprende quasi del tutto i classici elementi dei MMORPG, partendo da una vasta terra da esplorare e due fazioni che si danno battaglia: in questo caso si tratta dell’Alleanza Simeh’a e della Coalizione di Zaa’me, le quali sono a loro volta divise in tre razze tra le quali scegliere per creare il proprio alter-ego. Purtroppo non sarà possibile personalizzare l’immagine del proprio personaggio, né le sue statistiche, con il risultato che, almeno all’inizio, il mondo di gioco sarà popolato da personaggi tutti uguali tra loro. Abbiamo provato entrambe le fazioni e, sebbene partano da luoghi assai distanti, seguono lo stesso tipo di missioni, che vanno dall’uccidere un certo numero di nemici al ritrovare delle reliquie perdute, dal salvare dei personaggi al consegnare degli oggetti importanti. Il cuore del gioco è però rappresentato dalle battaglie PvP (player versus player), in cui i giocatori si incontrano sul terreno neutrale di Gilda per sfidarsi in concitate battaglie: queste ultime si sono rivelate assai divertenti già con pochi giocatori, il che fa ben sperare per quando il gioco sarà finalmente uscito sugli scaffali virtuali di App Store. Portando a termine le missioni e sconfiggendo nemici si guadagnano punti esperienza con cui salire di livello e potenziare le proprie abilità speciali: incantesimi e stregonerie possono essere comodamente trascinate sull’interfaccia, per essere evocate senza dover ogni volta aprire il menù. Tra gli aspetti che i ragazzi di Movingplayer dovranno curare nei prossimi aggiornamenti figurano sicuramente le animazioni dei personaggi e dei nemici, piuttosto povere, per quanto in linea con molti MMORPG di successo su PC come Dofus.

Non è ancora stato annunciato un giorno esatto per il lancio, ma non dovrebbe mancare tantissimo e, alla luce di quanto provato finora, possiamo dire di trovarci davanti a uno dei meglio riusciti MMORPG per iPhone e iPod Touch.

Conclusioni
Yslandia riprende gli elementi classici dei MMORPG e li arricchisce con uno stile grafico occidentale, fatto di splendidi artwork e una notevole cura per i dettagli. Anche la divisione in classi è abbastanza originale, mentre il gioco dà il meglio negli scontri PvP. Se con i prossimi aggiornamenti gli sviluppatori riusciranno a migliorare le animazioni dei personaggi, allora saranno davvero pochi i motivi per cui non acquistare il gioco.

Pro
Ottimo sistema PvP
Splendide illustrazioni

Contro
Animazioni povere

Grafica 8 
Storia 7 
Audio 8 
Giocabilità 9
totale 8

280810-yslandia-1.jpg280810-yslandia-2.jpg280810-yslandia-3.jpg280810-yslandia-4.jpg