Yukari Iwatani Kane: «La Apple di Cook ripeterà i fallimenti del dopo licenziamento di Jobs»

Yukari Iwatani Kane è una veterana redattrice del Wall Street Journal specializzata in Apple. Qualche volta è riuscita a pubblicare degli scoop probabilmente per agganci in quel di Cupertino. In un suo libro che verrà pubblicato a marzo intitolato “Haunted Empire: Apple After Steve Jobs” fa delle previsioni sulla casa della Mela. Fortune ha pubblicato un breve estratto e a quanto pare di capire la giornalista non è molto ottimista sul futuro dell’azienda. Ecco cosa scrive:

“Quando Steve Jobs fu licenziato nel 1985, l’impatto della sua assenza non fu immediatamente visibile. Dopo un avvio lento, il Macintosh cominciò a decollare. Due anni dopo l’assenza di Steve Jobs le vendite annuali erano quasi raddoppiate rispetto ai precedenti tre anni e il profitto aumentò del 51%. Esternamente Apple non sembrava aver perso il treno.

Internamente i dipendenti vedevano la situazione in modo diverso. Qualcosa era cambiato. “Fui deluso quando Steve se ne andò” racconta Steve Scheier, responsabile marketing di Apple dal 1982 al 1991. “I quadri intermedi, il direttore e il vice presidente avevano mantenuto vivo lo spirito per molto tempo ma iniziammo ad assumere persone che non sarebbero dovute arrivare. Cominciammo a commettere errori che non avremmo dovuto fare. Scheier disse che si stancò e lasciò l’azienda. La società era diventata più un business che una crociata”.

Continua ancora Iwatani Kane:

“Cosa accade oggi? I fan di Apple evidenziano i miliardi di dollari di profitti e le decine di miliardi di dollari in vendita come prova che tutto continua a funzionare. Ma i dipendenti, ancora una volta, sentono che qualcosa è diverso, nonostante gli sforzi del team di gestione per preservare l’eredità di Jobs. Sono state assunte persone che non sarebbero dovute esserci (es. l’ex capo dei Retail Store John Browett, che ha cercato di integrare la sua filosofia nella raffinata esperienza degli Apple Store), persone che non dovrebbero andare via sono in procinto di partire e altre ancora, come ad esempio il capo della divisione software mobile Scott Forstall, sono state addirittura licenziate”.

Sono stati fatti errori: l’app Mappe è stata un fiasco, lo stesso la serie di pubblicità note come “Genius”, che erano un manifesto egocentrico. L’ultima versione di iOS sembra interessante ma è piena di bug e falle. L’ultima volta che Apple ha creato qualcosa di veramente grandioso è stato il primo iPad, quando Steve Jobs era ancora in vita. Benché l’amministratore delegato della società, Tim Cook, dica il contrario, Apple sembra più desiderosa di parlare del passato anziché del futuro. Anche quando si riferisce al futuro, è più per spiegare ai consumatori come niente sia cambiato anziché mostrare dov’è l’evoluzione. Il trentesimo anniversario del Macintosh e lo spot “1984” non sono solo commemorativi: è un memoriale che ci ricorda cosa Apple ha smesso di essere.

La giornalista è, come anticipato, pessimista ma si contraddice in alcuni punti: deplora quanto accaduto con Mappe e parla di bug in iOS ma poi per assurdo si lamenta se Apple ha licenziato chi era il responsabile dello sviluppo e dell’impianto di Mappe; parla di alcune pubblicità effettivamente di scarso successo ma non ne evidenzia altre invece molto popolari e più recenti. Attendiamo l’arrivo del libro per capire se siamo di fronte al classico tentativo di presentare funesti presagi là dove gli altri vedono trionfi, un buon modo per vendere un libro, oppure se ci sono elementi di originalità e di dibattito che vanno oltre il mercato.

Appleafter

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Le offerte per i vostri regali di natale

Black Friday, sconti fino al 24% sui proiettori Xgimi

Regali di Natale, proiettori Xgimi Full HD e 4K con sconti fino al 27%

Sconti pre-natalizi sui proiettori extra comodi da installare di Xgimi, autofocus, correzione trapeizodale automatica e immagini di qualità anche in mobilità
Da Merdolino ai bollitori di Graves, le offerte smart Alessi per il Black Friday

Da Merdolino ai bollitori di Graves, tutte le offerte smart Alessi

Portate il grande design in casa vostra oin quella dei vostro amici con gli esclusivi oggetti d'arredo di Alessi che abbinano design ad originalità.
migliori luci natalizie nella catena di luci

Le migliori luci di Natale, anche smart

E’ tempo di addobbare casa e negozio: ecco i migliori sistemi di illuminazione per abbellire l’albero di Natale, il presepe, il giardino, il viale di casa ma anche le pareti e le vetrine di abitazioni e negozi
Windows XP torna sul brutto maglione di Microsoft

Windows XP torna sul brutto maglione di Microsoft

Nella gara del maglione più brutto di Natale vince Microsoft con l’annuale Windows Ugly Sweater e la foto delle colline verdi di Windows XP
Beats e Kim Kardashian lanciano Beats Fit Pro in tre nuovi colori

Per Beats è ancora Black Friday, sconto fino al 35% per auricolari e cuffie

Su Amazon restano in sconto tutti gli auricolari e cuffie Beats. Ribassi fino al 35% con prezzi che sono quasi al minimo per tutti
Black Friday, i migliori sconti d

Dopo il Black Friday, Airpods 2 ancora a 97€, Airpods 3 a 159€

Su Amazon dopo il Black Friday continua lo sconto su alcuni modelli di Airpods. Spicca quello sugli Airpods 2 che costano solo 97€
Iniziano le offerte Black Friday di EcoFlow per risparmi su tutte le soluzioni energetiche

Dopo il Black Friday di EcoFlow, offerte su tutte le soluzioni energetiche

Gli sconti dopo il Black Friday di EcoFlow: risparmi su tutte le soluzioni energetiche del brand.

Dopo il Black Friday, caricabatterie Ugreen 65W, due porte USB-C e una USB-A, solo 35,59€

Su Amazon resta in sconto dopo il Black Friday un caricabatterie Ugreen da 65W. Perfetto come strumento universale per chi ha un MacBook Air, un iPhone, un iPad. Due porte USB-C e una USB-A, costa solo 33,49€
Philips Hue colorata da 1600 lumen, la più potente delle luci colorate in sconto di 24 euro

Philips Hue colorata da 1600 lumen, la più potente delle lampadine smart in sconto di 24 euro

Philips Hue colorata da 1600 lumen, la più potente delle luci colorate in sconto di 24 euro.
SMARTHER2 BTcino: il termostato connesso dialoga con Homekit, Alexa, Google e le valvole Netatmo

SMARTHER2 BTcino, ancora sconto 25% sul termostato connesso

Resta in offerta dopo il Black Friday il termostato Smarther2 di Bticino, ancora più smart con autoadapt, controllo valvole Netatmo e piena integrazione nella soluzione smart home wireless dell'azienda.

Ultimi articoli

Pubblicità