Apple Genius Bar, un successo per l’assistenza negli Apple Store

logomacitynet1200wide 1

Gli spot potranno non aver fatto breccia nel cuore del pubblico, ma da uno studio di NPD emerge come il servizio di assistenza Genius di Apple giochi un ruolo importante nella relazione con il cliente. Secondo NPD quasi il 60% dei possessori di prodotti Apple si sono dichiarati un po’ o molto propensi a fare un altro acquisto Apple dopo la loro esperienza di supporto tecnico.

Buona parte di questa soddisfazione deriva in particolare dall’esperienza avuto tramite il Genius Bar, zona ormai occupata sul fondo degli store della Mela, dove gli Apple Genius sono pronti ad assistere i clienti. Tale servizio lascia soddisfatti circa il 40 per cento dei proprietari di device Apple che hanno portato i loro dispositivi al Genius Bar: quasi il 90 per cento dei consumatori che hanno utilizzato servizio tecnico di Apple hanno dichiarato di essere estremamente o molto soddisfatti.

La ragione principale di tale convinzione è legata principalmente al fatto che l’assistenza presso il Genius Bar è gratuita, diversamente da altre forme di assistenza per i prodotti della Mela, che spesso invece non risultano a costo zero. “Il supporto tecnico è un grande servizio per il consumatore, ma soprattutto si tratta di un elemento di costruzione del marchio per il rivenditore e il produttore”, ha detto Stephen Baker, vice presidente di analisi di settore presso NPD. “Le persone tendono ad associare qualsiasi tipo di supporto tecnico come un’esperienza negativa, ma Apple ha dimostrato che questi momenti “negativi” possono essere trasformati in esperienze positive nel rimettere piede in un negozio” conclude Baker.

Sembra quindi che la figura dell’Apple Genius, nonostante le critiche e spesso il dileggio cui è stata sottoposta fin dalla sua introduzione, soprattutto da quella parte dell’utenza che più essere considerata più esperta per quanto riguarda le ultime tecnologie, sia diventata una figura importante e fondamentale all’interno degli Apple Store.

Fonte: NPD

Articolo precedenteX-mini, minicassa tascabile per musica con iPhone: da 18 euro
Articolo successivoIFA 2012 Solemate, lo speaker Bluetooth di Jabra che non suona come una scarpa vecchia