Addio Raymond Tomlinson, il padre delle email è scomparso all’età di 74 anni

Era il 1971 quando ideò quello che oggi è diventato uno dei sistemi più utilizzati per comunicare in tutto il mondo: il web piange l'inventore delle email, scomparso sabato all'età di 74 anni

Raymond Tomlinson

Ha eliminato il postino inventando le lettere digitali. Istantanee, semplici e ormai onnipresenti, le email avevano un inventore che è venuto a mancare sabato mattina, all’età di 74 anni, per un presunto attacco di cuore.

Si chiamava Raymond Tomlinson e tra le sue idee si ricorda senz’altro la chiocciola (@), simbolo abbastanza elegante da poter essere inserito nella collezione di “Architettura e Design” al MoMa. Tra le altre fu anche l’inventore dei campi “Da”, “Oggetto” e tutti gli altri che troviamo oggi nei più comuni servizi di posta elettronica.

Tomlinson è poco conosciuto dal grande pubblico, ma la sua rilevanza nell società moderna, non solo quella di Internet tanto da essere incluso nella Hall of Fame nel 2012, è enorme. La sua storia comincia 41 anni prima quando nel ’71, in quei giorni ingegnere presso la società di ricerca e sviluppo BBN Technologies, sviluppò un’applicazione che permetteva di scambiare messaggi tra due computer usando per l’appunto la “@“ per separare il nome utente dal nome dell’host.

Il su primo messaggio, confidò durante alcuni interventi pubblici, non aveva alcun significato “probabilmente era qualche cosa come QWERTYUIOP. Di fatto la prima mail era un annuncio dell’inizio della sua esistenza”. Lo scopo per cui venne creata era permettere ai vari atenei connessi ad Arpanet, la base su cui venne fondata Internet, di comunicare tra loro in maniera efficiente e rapida.

Se si va oltre l’aspetto tecnico e se ne cerca uno simbolico della vita e dell’oper di Tomlinson, questo è certamente il simbolo @. Questo carattere significava “at” e divenne “presso”, il segno di un luogo di destinazione.  Fino a quel momento era usato per locuzioni come “5 pere a (@) 1 euro”, ma nel momento in cui lo adottò Tomlinson contribuì a creare la nostra concezione di Internet come uno spazio fisico e di residenza, dando un poderoso spessore al concetto stesso di “cyberspazio”.

Oggi sono centinaia di milioni gli utenti che fanno quotidianamente uso delle e-mail: come ricorda la pagina della biografia ufficiale sul sito Internet Hall of Fame «ha cambiato radicalmente il modo di comunicare».

Raymond Tomlinson