Addio Adobe Muse CC, software per creare siti web senza programmare

Adobe abbandona lo sviluppo di Adobe Muse CC, applicazione che consente ai grafici di creare siti web senza dover scrivere codice. I consigli dello sviluppatore sui software alternativi del proprio catalogo

Adobe ha deciso di abbandonare lo sviluppo di Adobe Muse CC, applicazione che consente ai grafici di creare siti web senza dover scrivere codice, alla stregua di un software per la creazione di layout per la stampa.

La software house spiega che nonostante lo stop allo sviluppo, aggiornamenti specifici saranno messi a disposizione fino al 20 maggio 2019. Per otto anni questa applicazione ha permesso di semplificare il lavoro di pianificazione, progettazione e pubblicazione delle pagine HTML, uno strumento adatto ai grafici con tool per gestire pagine mastro, strumenti per l’interattività integrati e l’accesso a centinaia di font per il web, messi a disposizione dal servizio Typekit.
Muse
“Adobe è impegnata a fornire software e servizi eccezionali ai propri clienti” si legge nel documento che annuncia lo stop allo sviluppo del programma; “è insito nella nostra natura innovare, provare nuove cose ed è stato con questo spirito che otto anni addietro ci ha visto profondamente impegnati alla visione di Muse”. “Siamo giunti a conclusione che i trend nella creazione dei siti web portano a una evoluzione della nostra strategia”.

Per la creazione di applicazioni e siti web complessi, Adobe suggerisce Adobe XD. Per la creazione di siti web che consentano di mettere in luce il proprio lavoro creativo, la software house suggerisce Adobe Portfolio. Per siti web con foto-storie, newsletter e landing page, il suggerimento è di utilizzare Adobe Spark.