fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Adobe presenta la prima soluzione per la firma digitale cloud con standard...

Adobe presenta la prima soluzione per la firma digitale cloud con standard aperto

Basandosi sul lavoro del Cloud Signature Consortium, annunciato lo scorso giugno, Adobe presenta la prima soluzione per la firma digitale basata su cloud e open-standard. Adobe Document Cloud e Adobe Sign abiliteranno infatti su qualsiasi browser e dispositivo la firma digitale, la tipologia più avanzata e sicura tra le firme elettroniche, conforme per convalidare documenti che spaziano dai moduli dell’assistenza sanitaria alle richieste di mutuo. L’anteprima di Adobe Sign sarà disponibile già nelle prossime settimane.

Con oltre sette miliardi di dispositivi mobili in tutto il mondo e un numero sempre maggiore di cyber-minacce, è cresciuta la domanda di modalità più semplici e sicure per firmare e gestire documenti su smartphone e tablet. Allo stesso tempo, nuove norme come l’eIDAS nell’Unione Europea, hanno aperto la strada per l’adozione della firma elettronica a livello globale. “Gli standard aperti spingono intere industrie in avanti, consentendo l’interoperabilità tra soluzioni altrimenti frammentate  e aprendo la strada per un’adozione sempre più diffusa e capillare” dichiara Bryan Lamkin, executive vice president and general manager of Digital Media, Adobe. “Adobe ha avuto un ruolo da pionere nell’ambito delle firme digitali. Dopo avere ideato standard di successo come il PDF,  siamo orgogliosi di avere ancora una volta offerto all’intera industry un nuovo standard aperto per la firma digitale su cloud, garantendo una customer experience di livello superiore”.
adobe sign ios 4
Inoltre, Adobe ha presentato oggi una nuova funzionalità di Adobe Sign che consente agli utenti di creare flussi di lavoro end-to-end che vanno oltre i processi di firma e approvazione. Adobe Sign ottimizza il flusso di documenti e di funzioni  tra interi team di lavoro  attraverso soluzioni mobile personalizzabili e facili da usare. Adobe Sign funziona ovunque, si integra con sistemi, processi e applicazioni utilizzate quotidianamente. Ora chiunque può convertire rapidamente e facilmente documenti stampati in formato digitale attraverso uno scanner mobile, condividerli tramite strumenti per la collaborazione o attraverso Microsoft SharePoint oppure inviarli via posta elettronica certificata.

La firma e la restituzione dei documenti stampati è un compito oneroso in termini di tempo. Ora, usando l’app di Adobe Sign, è possibile effettuare rapidamente la scansione delle pagine stampate e inviarle per la firma dallo smartphone o tablet, ovunque ci si trovi. Con la nuova app è possibile ottenere un documento PDF chiaro e brillante che è automaticamente ritagliato correttamente e pronto per la firma,  con un testo nitido e leggibile da chiunque. Il tutto avviene grazie a un’elaborazione avanzata delle immagini di Adobe Sensei, un insieme di servizi intelligenti che fanno leva sul machine learning, l’intelligenza artificiale (AI) e capacità di deep learning.

Tra le altre novità annunciate oggi per Adobe Sign su iOS ricordiamo la possibilità di ingrandire le dimensioni del testo grazie a 5 livelli di zoom per poter leggere con facilità ogni parola e firmare anche da iPhone, la possibilità di aggiungere al proprio smartphone e tablet il widget per il tracciamento e il monitoraggio dei documenti per una gestione delle firme in tempo reale senza dover aprire l’applicazione. Le funzioni più importanti sono sempre a portata di mano, aiutando gli utenti a fare più cose in meno tempo.

adobe sign ios 5adobe sign ios 2

Oltre alle procedure di firma e approvazione documenti con Adobe Sign è possibile gestire l’intero flusso dei documenti cartacei, anche di diverso tipo. Per esempio è possibile richiedere ai destinatari di compilare un modulo che non necessita di firma, informarli su aggiornamenti delle policy o dei termini e condizioni di un contratto. È possibile inoltre effettuare una ‘spedizione certificata’ quando è necessario avere la conferma dell’avvenuta ricezione e lettura del documento come notifiche legali o cambiamenti di termini: quest’ultima funzione sarà resa disponibile entro i prossimi 3 giorni. Adobe Sign offre vantaggi anche per completare interi processi online, come l’apertura di un conto corrente, una richiesta di prestito o la gestione di benefit aziendali: pratiche che con su carta richiedono l’intervento di più persone e numerosi passaggi si gestiscono interamente con Adobe Sign. L’app permette di creare e condividere i documenti e di tenerne traccia grazie a un pannello di controllo personalizzato.

Ricordiamo che Adobe Sign è integrato in Microsoft SharePoint, piattaforma di Content Management System di Redmond usato da 160 milioni di utenti: l’integrazione permette di richiedere la firma di terze parti, tracciare l’avanzamento dei documenti e archiviarli in modo sicuro direttamente all’interno di SharePoint.

firma digitale cloud

Disponibilità della Cloud Signature

Adobe Sign consente di lavorare con gli ID digitali più affidabili al mondo, abilitando la firma da desktop con oltre 200 fornitori della European Union Trust List (EUTL) e Adobe Approved Trust List (AATL). Grazie alle nuove specifiche open standard realizzate in collaborazione con il Cloud Signature Consortium, clienti e partner possono provare la firma da mobile e su web attraverso l’anteprima di Adobe Sign che sarà rilasciata nelle prossime settimane.

Le soluzioni di identificazione digitale basate su cloud saranno disponibili dai seguenti fornitori nei prossimi mesi: Asseco Data Systems, Certinomis (una controllata di La Poste Group), D-Trust (una controllata di Bundesdruckerei), InfoCert, Intarsys, Intesi Group  e Universign. I clienti Adobe possono contattare il proprio gestore e provare il prodotto in anteprima. I service provider possono imparare di più sulla Programma Signature Partner Adobe.

adobe sign ios 1adobe sign ios 3

Offerte Speciali

preordini applw atch su amazon

Apple Watch 6 e Apple Watch SE si ordinano anche su Amazon

Partiti i preordini dei nuovi Apple Watch su Amazon, con spedizioni già da domani 18 settembre. E' probabile che con Amazon arrivino prima che con Apple
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,717FansMi piace
93,884FollowerSegui