fbpx
Home iPhonia iPhone Apple, verso grande aggiornamento Mappe iOS e Mac: servizi pubblici e realtà...

Apple, verso grande aggiornamento Mappe iOS e Mac: servizi pubblici e realtà aumentata

Aggiornamento Mappe iOS e Mac in arrivo con iOS 8

La nuova applicazione, che debutterà probabilmente con il prossimo sistema operativo, ma finirà anche su Mac, sarà enormemente migliorata, anche con nuovi punti di interesse come aeroporti, parchi, stazioni ferroviarie, fermate degli autobus e nuove autostrade. Le stesse fonti, rivelano poi a 9to5mac che nuove migliorie saranno applicate all’aspetto grafico, così da rendere l’applicazione ancora più pulita così da rendere le strade maggiormente visibili.

Oltre alle modifiche riguardanti i dati delle mappe, che rappresentano senz’ombra di dubbio l’introduzione meno visibile a livello grafico, ma più interessante al livello contenutistico, Apple aggiungerà anche indicazioni riguardanti il trasporto pubblico grazie al servizio Transit. Le informazioni sul trasporto pubblico permetteranno ad ogni utente di pianificare gli spostamenti da un luogo all’altro attraverso i mezzi pubblici. Il nuovo Mappe di iOS 8 sarà, così, in grado di ottenere informazioni avanzate su treni, metropolitane, bus e anche aeroporti. La funzionalità, almeno inizialmente, sarà estesa soltanto ad alcune città limitate come San Francisco, Los Angeles e New York.

Queste nuove indicazioni sui mezzi pubblici saranno integrate nel classico pannello di Mappe, che prevederà però anche nuove visualizzazioni, appositamente studiate per evidenziare il transito di treni, aerei e autobus. Quando l’utente sceglierà di ricevere le indicazioni relative al transito dei mezzi pubblici, un pannello traslucido apparirà dal fondo dell’applicazione mappe e segnalerà un elenco di percorsi diversi. Ogni percorso sarà evidenziato da alcune icone che permetteranno di individuare il mezzo di trasporto che percorrerà quella determinata direzione, mentre altri pannelli appariranno dal lato sinistro e conterranno informazioni relative agli orari di arrivo e di partenza, oltre alla tempistica del viaggio. La visualizzazione dei trasporti pubblici dividerà la scherma tra principale in due, riservando una parte alle vie e un’altra parte alle mappe, in modo tale che gli utenti potranno anche vedere visivamente i percorsi previsti.

Gli utenti potranno scegliere di ricevere indicazioni relative al trasporto pubblico per tutta la giornata oppure di limitare le notifiche soltanto ad una determinata data ad orari predeterminati, così da ricevere informazioni soltanto nel momento in cui si desidera prendere un treno, un autobus o un aereo. Apple consentirà agli utenti di impostare le direzioni di transito predefinite in modo tale che i pendolari potranno trovare più velocemente le indicazioni per le destinazioni utilizzate più di frequente. Infine, gli utenti avranno anche la possibilità di condividere le informazioni relative mezzi pubblici tramite posta elettronica o social network.

I piani di Apple per migliorare il proprio servizio mappe non si esauriscono qui. Secondo le stesse fonti, infatti, la casa di Cupertino sarebbe inoltre al lavoro per integrare funzioni di realtà aumentata all’interno delle nuove mappe. Questo nuovo servizio sfrutterebbe i sensori presenti all’interno di iPhone, così da mostrare dettagli sui luoghi di interesse che si trovano nelle vicinanze di ciascun utente.

Apple, lo ricordiamo, dopo avere abbandonato alla fine del 2012 il database di Google, la casa di Cupertino ha puntato tantissime carte su un suo prodotto proprietario, introducendolo su iOS 6 inizialmente con un successo discutibile per la presenza di bug, dati inaffidabili e lacune relative ad altre caratteristiche fondamentali per un servizio del genere, presenti nell’applicazione di Google Maps.Mappe è stata la prima grossa grana da risolvere da parte di Tim Cook che ha lanciato immediatamente, dopo la protesta degli utenti, una campagna per rimediare alle problemariche riscontrate, inclusa una lettera di scuse agli utenti. Poco dopo, forse per il rifiuto a firmare la stessa lettera, ha licenziato Scott Forstall che di Mappe (oltre che dell’intero sistema operativo) era lo “zar” indiscusso. Durante gli ultimi mesi, oltre al necessario lavoro sul codice, Apple ha acquisito diverse aziende per arricchire le informazioni geolocalizzate di Mappe: tra cui Broadmap e Catch, Locationary e HopStop. L’obbiettivo è rendere il database di Apple ricco di dati  e molto più affidabile.

aggiornamento mappe ios

Offerte Speciali

iPhone XS 64 GB lo sconto che non si può rifiutare: 796 € su Amazon

iPhone XS 64 GB, lo sconto che non si può rifiutare: 796 € su Amazon

Su Amazon trovate nascosto nelle varie vetrine un iPhone XS 64 Gb al prezzo migliore di sempre. Solo 796 euro, quaranta euro meno di un iPhone 11.
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,454FansMi piace
95,257FollowerSegui