Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Mondo iOS » iPhone » Apple ha acquistato nel 2013 anche BroadMap e Catch

Apple ha acquistato nel 2013 anche BroadMap e Catch

Lo shopping di Apple in fatto di aziende, continua. Cupertino nei mesi scorsi sarebbe andata sul mercato per comprare due società non troppo note al grande pubblico: BroadMap e Catch.

La prima, BroadMap, rientra nel novero delle ormai innumerevoli aziende che si occupano di mappe finite sotto il controllo di Apple. Nel caso specifico BroadMap fornisce al governo USA, a società non-profit e a partner commerciali soluzioni personalizzate di Geographic Information System (GIS), oltre a servizi di mappatura digitale, telecomunicazioni, location intelligence e applicazioni web e mobile. Secondo una serie di informazioni rimbalzate su Twitter, BroadMap continuerebbe comunque ad esistere come società indipendente, anche se Apple ha quasi completamente svuotato il contenitore, assumendo la maggioranza del personale e acquisendo le principali proprietà intellettuali. Successivamente, per permettere a BroadMap di continuare ad operare, ha concesso in licenza i brevetti ai suoi vecchi titolari, scelta nuova da parte di Apple, che solitamente assorbe le aziende acquisite chiudendone le attività. L’operazione, in ogni caso, rientra in un piano strategico ormai in atto da tempo, strutturato intorno a Mappe.  Apple sta infatti cercando di arricchire il suo patrimonio per offrire un sistema di localizzazione ricco e sempre più indipendente da quello di terze parti e questo percorso viene condotto a suon di acquisizioni.

Catch Note è stata invece rilevata alla “vecchia maniera”. L’azienda sviluppava una applicazione multi-piattaforma di Evernote, il cui scopo era quello di raccogliere idee, ritagli, appunti e note in una sorta di blocco note virtuale. L’applicazione (e la società) è stata chiusa per ragioni non chiare verso la fine dello scorso luglio, probabilmente in occasione dell’acquisto da parte di Apple.

Secondo quanto si è appreso, le due aziende non sono state rilevate recentemente, ma qualche mese fa ed è probabile che la maggior parte delle persone siano ora dipendenti Apple, e stiano lavorando su applicazioni o componenti che faranno parte del sistema operativo o della suite fornita con Mac e dispositivi iOS.

 

catch

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Confronto iPhone 15 contro iPhone 14, quale scegliere

iPhone 15 da 256 GB al minimo storico, solo 899€

Si allarga lo sconto su iPhone 15. Sono in promozione i modelli 256 Gb che scendono sotto i 900 €. Sconto del 19% sul prezzo Apple

Ultimi articoli

Pubblicità