Al CES 2018 WooHoo, l’assistente domestico super-intelligente di SmartBeings

E’ dotato di riconoscimento facciale e vocale, videocamera a 360 gradi e schermo da 7‘’: altro che HomePod e Alexa, grazie all’AI, WooHoo porta l’assistente domestico ad un livello superiore

L’intelligenza artificiale entra negli assistenti domestici con WooHoo, il nuovo dispositivo di SmartBeings presentato alla fiera dell’elettronica di consumo di Las Vegas che si appresta a rivoluzionare il volto dell’AI e della tecnologia Smart in casa.

SmartBeings WooHoo

E’ dotato di riconoscimento facciale e vocale, di una telecamera rotante a trecentosessanta gradi e di uno schermo touchscreen da 7 pollici che permette di andare oltre i soliti comandi musicali e informazioni metereologiche che troviamo nella maggior parte degli assistenti domestici intelligenti. WooHoo promette di eliminare i problemi delle case Smart odierne: le reti WiFi intasate e la difficoltà nella gestione dei vari accessori connessi.

Grazie agli speciali chip di cui è dotato, questo dispositivo funziona come un hub IoT completo, collegandosi automaticamente agli altri dispositivi IoT (già al momento ne supporta più di 1.500) come lampadine e termostati e non ha bisogno di passare attraverso la connessione WiFi casalinga, bypassando così qualsiasi problema di latenza.

La società afferma di essere già in trattativa con le compagnie di telecomunicazioni per facilitare l’ingresso di WooHoo nelle case degli utenti: di fatto le partnership in programma consentirebbero agli utenti di acquistare il dispositivo direttamente dalle società di telecomunicazioni – proprio come si fa oggi con gli smartphone – pagando un abbonamento mensile per utilizzare WooHoo tramite connessione 4G LTE. Ciò non solo libera la rete WiFi di casa, ma estende le potenzialità dell’assistente domestico, in grado di connettersi autonomamente per offrire ad esempio chiamate telefoniche e scambi di messaggi testuali direttamente dal dispositivo stesso.

Tutte le notizie e i reportage di macitynet dal CES 2018 li trovate su questa pagina