fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Amazon lavora ad un vaccino contro il raffreddore

Amazon lavora ad un vaccino contro il raffreddore

Il raffreddore comune costringe molte persone a rimanere a casa a combattere con il naso chiuso, montagne di fazzoletti di carta, starnuti, colpi di tosse e sintomi vari. È una malattia che caratterizza la stagione invernale, si contrae anche più volte l’anno e si calcola che ogni giorno più di 50 milioni di persone prendono uno dei virus che provoca il raffreddore, con ovvie conseguenze per le aziende e le attività scolastiche.

La moderna medicina non ha individuato una cura per il semplice raffreddore e Amazon vuole occuparsene. CNBC rivela che un team di scienziati e tecnici di “Grand Challenge”, una divisione semi-segreta di AWS (Amazon Web Services), sta lavorando ad una cura per una delle malattie più comuni al mondo.

Il team mira a sviluppare un vaccino, esplorando vari approcci al problema, lavorando su quello che internamente è denominato “vaccine project”. Non è semplice individuare cure e vaccini perché a quanto pare sono più di 200 agenti i patogeni che possono provocare un raffreddore e i raffreddori sono inoltre soggetti a mutazione e possono sviluppare resistenza ai farmaci.

Il gruppo che lavora sul progetto (internamente nominato “1492”) è guidato da  Babak Parviz, ricercatore che in precedenza ha lavorato per la divisione di Alphabet he si occupa di ricerca e sviluppo, allora nota come Google X.

Amazon lavora ad un vaccino contro il raffreddore

Non è la prima volta che si pensa ad un vaccino per il raffreddore comune: nel 2017 lo scienziato dell’Università di Vienna Rudolf Valenta ha intrapreso la strada per brevettare un vaccino in grado di combattere centinaia di ceppi di rinovirus, spiegando che dovrebbe essere possibile crere vaccini che consentano “il riorientamento della risposta immunitaria contro gli epitopi neutralizzanti di rinovirus e per il trattamento di malattie associate al rinovirus, come il raffreddore comune, l’asma e la broncopneumopatia cronica ostruttiva”.

Al di là della questione raffreddore, è interessante notare come anche Amazon sia interessata al business della salute. Amazon è una delle tante aziende del mondo IT a vario titolo interessata al redditizio settore: solo negli USA l’assistenza sanitaria è un mercato da 3500 miliardi di dollari). Oltre ad Amazon, nel settore lavorano Google con Calico (con l’obiettivo di combattere l’invecchiamento e le patologie correlate) e Verily (dedicata sullo studio delle scienze della vita) ma anche Apple con tecnologie di assistenza preventiva, servizi legati all’assistenza sanitaria e altre idee.

Offerte Speciali

iPad Pro 11″ 256 GB scontato su Amazon: 949 €

iPad Pro 11″ 1 TB GB , minimo storico: 1018 euro

Su Amazon iPad Pro torna al prezzo minimo nella sua versione da 1TB GB cellular con schermo da 11 pollici. Lo pagate solo 1018 euro, quasi il 25% in meno del prezzo di listino
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,883FansMi piace
93,611FollowerSegui