fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Amazon torna alla normalità con la riapertura per i prodotti non essenziali

Amazon torna alla normalità con la riapertura per i prodotti non essenziali

Amazon presto allenterà i suoi blocchi dovuti alla pandemia COVID-19 consentendo ai venditori di terze parti presenti sulla sua piattaforma di spedire articoli non essenziali e “non indispensabili”. Ad annunciarlo un fonte del Wall Street Journal informata sui fatti.

Il mese scorso Amazon aveva deciso di dare priorità ai cosiddetti “articoli essenziali” come prodotti per la pulizia, articoli sanitari e alimenti, per soddisfare la domanda dei clienti, interrompendo le spedizioni di venditori terzi per articoli che non corrispondevano alle esigenze di acquisto forzate dal virus.

Questo blocco si è rivelato un problema non solo per i venditori, privati degli introiti che giungono dal canale Amazon, ma anche per la piattaforma stessa, sulla quale i venditori terze parti rappresentano il 58% delle vendite complessive dell’e-commerce.

Amazon estende la restituzione degli acquisti al prossimo 31 maggio“Entro questa settimana, consentiremo la vendita di più prodotti attraverso nostri centri logistici”, avrebbe detto una portavoce di Amazon. “I prodotti saranno limitati nella quantità per consentirci di continuare a stabilire priorità nelle spedizioni prodotti e proteggere i dipendenti, garantendo al contempo che la maggior parte dei partner di vendita possano spedire le merci nelle nostre strutture”.

Nelle scorse settimane, per via delle quarantene totali o parziali annunciate globalmente, il gigante della tecnologia è stato inondato da ordini, di conseguenza la sua rete di magazzini ha faticato a tenere il passo con la domanda e i tempi di spedizione per gli ordini del programma Prime, che solitamente garantisce la consegna degli articoli in un giorno o meno, si sono prolungati addirittura fino a un mese in alcune città.

Amazon ha da poco annunciato che avrebbe assunto altri 75.000 dipendenti per soddisfare questa domanda. Nell’ultimo mese, Amazon ha assunto più di 100.000 persone – lavoratori a tempo pieno e part-time – nei centri di distribuzione e attraverso la sua rete logistica negli Stati Uniti. In controtendenza rispetto alle molte aziende che stanno licenziando il proprio personale, Amazon è diventato uno dei maggiori datori di lavoro durante la pandemia.

Tutti gli articoli di macitynet che parlano di Amazon sono disponibili a partire da Aquesta pagina. Tutti gli articoli di macitynet che parlano della pandemia coronavirus e degli impatti sul mondo della tecnologia, del lavoro e della scuola a distanza, oltre che sulle soluzioni per comunicare da remoto si parte da questa pagina.

Offerte Speciali

MacBook Air 512 GB ancora più giù: solo 1318 €, risparmiate oltre 200€

MacBook Air 512 GB in forte sconto a 1319 euro; modello da 256 GB a 1049 €

Su Amazon comprate ancora il nuovo MacBook Air da 512 GB ad un prezzo davvero appetibile: 1319 euro invece che 1529. Ma anche il modello da 256 Gb offre un prezzo di richiamo: 1049 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,559FansMi piace
94,153FollowerSegui